Festa della Polizia Locale, Casini e Cesetti ad Ascoli: "Integrazione e sinergia tra Polizia Locale e Forze di polizia"

2' di lettura 20/01/2020 - Maggiore presenza sul territorio anche con l’ausilio di una unità cinofila. Questo è stato, tra i tanti, il principale tema del Giornata della Polizia Locale, istituita dalla Regione Marche e celebrata lunedì mattina al teatro Ventidio Basso di Ascoli, alla presenza della Vicepresidente della Regione Marche, Anna Casini, dell’Assessore regionale alla Polizia locale e politiche integrate per la sicurezza, Fabrizio Cesetti, del Sindaco Marco Fioravanti e della Comandante Patrizia Celani.

“Oggi si festeggia la Polizia locale e San Sebastiano protettore del Corpo – ha sottolineato Casini dopo la messa celebrata dal Vescovo di Ascoli – ricordando che in tutte le situazioni la Polizia c’è sempre e in giornate di pace come questa dobbiamo ringraziarla per il servizio importante che svolge. L’integrazione e il coordinamento tra Forze di polizia esiste, occorre solo rafforzarli maggiormente anche a livello territoriale in un momento come questo dove a causa delle scarse risorse dei Comuni è necessario unire sinergicamente le forze disponibili”.

“Concludiamo nella città capoluogo di provincia – ha detto Cesetti – la quinta edizione della Festa della Polizia Locale delle Marche, un’occasione di riflessione intorno al ruolo centrale che riveste il Corpo per quanto riguarda la sicurezza delle nostre comunità. Una sicurezza che dobbiamo pensare integrata e capace di mettere insieme la sicurezza pubblica dedicata al contrasto e alla lotta alla criminalità e la sicurezza urbana che rende le nostre città vivibili. Pensiamo al contrasto dell’abusivismo, al tema della sicurezza stradale, alla tutela dell’ambiente e alla prevenzione nei quartieri. La Regione Marche ha assunto, e sta assumendo, per la promozione della sicurezza integrata, iniziative volte ad implementare la cooperazione istituzionale sui temi della sicurezza ed il coordinamento delle forze di polizia anche attraverso forme di collaborazione con il Ministero dell’Interno e con le Prefetture".

La responsabile del Corpo ha presentato la novità: l’unità cinofila antidroga con il pastore tedesco femmina Ila, che ha completato il periodo di addestramento presso il Centro della Polizia di Stato di Ladispoli e che presto entrerà in funzione nella città ascolana. Sul palco del Teatro una dimostrazione delle unità cinofile presenti che hanno lasciato a bocca aperta tutti i presenti. Un segnale forte quello che l’Arengo intende lanciare sul fronte della lotta allo spaccio di sostanze stupefacenti con la squadra composta dal quattro zampe, in stretta sinergia con le altre forze dell’ordine. La manifestazione si è conclusa con la consegna degli encomi a chi si è distinto per azioni e condotte meritevoli alla sicurezza della comunità.








Questo è un comunicato stampa pubblicato il 20-01-2020 alle 16:09 sul giornale del 21 gennaio 2020 - 802 letture

In questo articolo si parla di attualità, regione marche, marche, ascoli, comunicato stampa

Licenza Creative Commons L'indirizzo breve è https://vivere.biz/bff4





logoEV