Civitanova: Droni per scovare i furbetti: Cognigni dà il via libera ai controlli "dall'alto"

2' di lettura 31/03/2020 - Lotta senza quartiere ai furbetti che escono di casa senza motivazioni adeguate. Anche con l’uso dei droni. La Polizia locale ha iniziato da lunedì a intensificare i controlli anche con l’ausilio di un drone già in dotazione alla Protezione Civile.

Una decisione fortemente voluta dall’assessore alla sicurezza Giuseppe Cognigni. «Il drone ha potuto controllare accessi alla città e vie d’uscita, nonché sorvolare parchi, giardini e luoghi spesso ancora testimoni di pericolosi assembramenti che, ahimè, oggi sono il veicolo più veloce per la propagazione del contagio – ha ribadito Cognigni – il tutto lavorando di concerto con le altre forze dell’ordine. Non si tratta di coprifuoco contro le libertà personali, anzi: è un pattugliamento che serve a difendere la cittadinanza ligia alle disposizioni governative ma soprattutto a quella più debole contro cui scelte scellerate da parte di una minoranza potrebbero risultare letali».

L’uso dei droni per i controlli contro le violazioni delle ordinanze anti-coronavirus aveva sollevato diverse polemiche nelle settimane passate perché ritenuto illegittimo. Ma il 23 marzo scorso l’Enac aveva approvato una deroga all’utilizzo di queste apparecchiature per monitorare gli spostamenti dei cittadini sul territorio comunale «nell’ottica di garantire il contenimento dell’emergenza epidemiologica», come si legge nel provvedimento e tra i primi Comuni ad avvalersene era stato San Severino Marche.

La pratica sarà consentita fino al 3 aprile (sempre che non venga prorogata) e i droni potranno essere usati solo nei casi in cui il pilota è in grado di mantenere costantemente il contatto visivo con gli stessi. Non è necessario il rilascio di autorizzazione da parte dell’ente e non sarà richiesto la rispondenza delle operazioni ai cosiddetti “scenari standard”.

L’idea di Cognigni, però, è quella di rendere sistemico l’uso dei droni per operazioni di vario genere una volta che l’emergenza sarà rientrata. «Appena questa emergenza terminerà, dopo aver sentito anche l’Enac, il drone verrà impiegato nel controllo delle spiagge e soprattutto, di sabato, in contemporanea con lo svolgersi del mercato, assicurando così una vigilanza a favore della tranquillità di tutti e tutte noi civitanovesi e degli amici di altre città o Regioni che avremo il piacere di ospitare nella nostra stupenda città», queste le intenzioni dell’assessore.

È attivo il servizio di notizie in tempo reale tramite Whatsapp e Telegram di Vivere Civitanova.
Per Whatsapp aggiungere il numero 348.7699158 alla propria rubrica ed inviare allo stesso numero un messaggio.

Per Telegram cercare il canale @viverecivitanova o cliccare su t.me/viverecivitanova.

Sono attivi anche i nostri canali social: Facebook: facebook.com/viverecivitanova/ e Twitter: twitter.com/viv_civitanova.








Questo è un articolo pubblicato il 31-03-2020 alle 13:54 sul giornale del 01 aprile 2020 - 275 letture

In questo articolo si parla di

Licenza Creative Commons L'indirizzo breve è https://vivere.biz/biK8





logoEV