Pronto il nuovo DPCM sul Coronavirus: restrizioni fino al 3 maggio, aperture solo per librerie e cartolerie

conte 1' di lettura 10/04/2020 - E' tutto pronto per la firma da parte del premier Giuseppe Conte del nuovo DPCM che proregherà le misure restrittive di contenimento del Coronavirus fino al 3 maggio. Conte ha incontrato le parti sociali e i sindacati con i quali si è confrontato sulla bozza del testo che sarà varato nelle prossime ore e che sostituirà quello in scadenza il 13 aprile.

Nella sostenza non cambierà quasi nulla perchè, dice il premier, "non possiamo permetterci di allentare la presa, siamo nel momento decisivo per il contenimento del virus". Il provvedimento proroga il lockdown fino al 3 maggio confermando le attuali chiusure di scuole, negozi e fabbriche. Le uniche aperture introdotte sono quelle relative a librerie e cartolerie che però, precisa, "non dovranno essere luoghi dove intrattenersi" ma dove fare acquisti senza creare assembramenti.

Dopo il 3 maggio ci sarà un graduale allentamento delle restrizioni (sempre se tutti rispetteranno le regole e i dati del Coronavirus lo consentiranno) che prevede una parziale riapertura delle fabbriche ora chiuse, come ha precisato il Ministro Boccia. "Dobbiamo passare alla fase 2 con graduali aperture delle fabbriche e degli uffici nel rispetto di tutte le prescrizioni sanitarie per la sicurezza dei lavoratori mentre nella fase 3 ci saranno massivi investimenti pubblici per supportare la progressiva ripresa della domanda privata".






Questo è un articolo pubblicato il 10-04-2020 alle 09:00 sul giornale del 10 aprile 2020 - 610 letture

In questo articolo si parla di vivere senigallia, giulia mancinelli

Licenza Creative Commons L'indirizzo breve è https://vivere.biz/bjm7