Anpi contro il candidato Acquaroli: "Il fondamento della nostra Costituzione è nella Resistenza e nell’antifascismo"

anpi 1' di lettura 24/06/2020 - Come Coordinamento dei Comitati provinciali ANPI delle Marche abbiamo ribadito e sottolineato, anche di recente, il fondamento della nostra Costituzione nella Resistenza e nella cultura politica dell’antifascismo.

Rileviamo che nelle Marche alle prossime elezioni regionali il “centrodestra” ha scelto di candidare un esponente di Fratelli d’Italia che, come è avvenuto il 28 ottobre 2019 ad Acquasanta, ha partecipato alla celebrazione della marcia su Roma, a conferma della contiguità tra populismo di destra e neofascisti. Su tale vergognoso episodio l’ANPI ha presentato un esposto alla Procura della Repubblica di Ascoli Piceno.

Sottolineiamo come, tanto più per quanto sopra, le difficoltà economiche e sociali della Regione, aggravate dalla pandemia, pretendono dalle forze politiche democratiche e antifasciste della Regione un grande impegno unitario per avanzare all’elettorato, proposte chiare, finalizzate alla rinascita del tessuto sociale ed economico di tutti i suoi territori. In direzione inversa consideriamo le deleterie iniziative estemporanee di modifica della legge elettorale regionale tese ad inibire e svilire la necessaria partecipazione democratica di elettori ed elettrici, stigmatizziamo altresì la scarsa propensione fin qui dimostrata nel ricercare maggiori convergenze.

Ci aspettiamo, di conseguenza, scelte e proposte politico-programmatiche coerenti con il dettato costituzionale e tali da garantire il più ampio coinvolgimento democratico dell’elettorato.






Questo è un comunicato stampa pubblicato il 24-06-2020 alle 10:43 sul giornale del 25 giugno 2020 - 238 letture

In questo articolo si parla di attualità, anpi, comunicato stampa

Licenza Creative Commons L'indirizzo breve è https://vivere.biz/boLz





logoEV