Riaprono i Musei Sistini del Piceno

2' di lettura 03/07/2020 - Sarà monsignor Stefano Russo, segretario generale della Cei, ad affiancare il vescovo della Diocesi di San Benedetto Ripatransone e Montalto, Carlo Bresciani, in un evento straordinario come la riapertura dopo il lockdown, in contemporanea, delle 10 sedi dei Musei Sistini del Piceno. L’appuntamento è per sabato 4 luglio, alle 15,30 presso il palazzo dell’ex Episcopio di Ripatransone, in piazza Condivi.

I vescovi Carlo Bresciani e Stefano Russo apriranno la porta del Museo vescovile per dare il via alla cerimonia nel corso della quale verrà proiettato il video della riapertura delle porte, da parte dei sindaci, degli altri 9 Musei presenti nei Comuni del territorio diocesano. Il pomeriggio, introdotto dal monsignor Bresciani, proseguirà con la relazione del vescovo Stefano Russo, che per anni è stato direttore dell’ufficio Beni Culturali della Cei. “I Beni Culturali Ecclesiastici: una ricchezza viva nel nostro tempo” è il tema che sarà affrontato dall’alto prelato ascolano.

A seguire, gli interventi di Paola Di Girolami, direttrice del Musei Sistini del Piceno, e di don Giorgio Carini, delegato Beni Culturali della Diocesi Al termine dell’incontro, il vescovo Bresciani inaugurerà la nuova sede dell’ufficio Beni Culturali della Diocesi di San Benedetto, all’interno dell’imponente edificio che oggi racchiude, a Ripatransone, il Museo Vescovile, la biblioteca e l’archivio diocesani, ed a cui è annessa la chiesa di Sant’Agostino. In controtendenza con la prassi diffusa di spostare dall’entroterra uffici e servizi per concentrarli sulla costa, il vescovo Carlo Bresciani ha deciso di collocare a Ripatransone l’ufficio per prima era a San Benedetto vicino al palazzo vescovile.

Saranno presenti i sindaci dei Comuni interessati, i sacerdoti delle parrocchie e tutti gli operatori dei Musei che saranno riaperti al pubblico dal 5 luglio al 13 settembre. Per assistere alla cerimonia è importante la prenotazione (al numero 320.6012195) perché la sala, igienizzata secondo i protocolli anti Covid, dispone di 100 posti a sedere. Ce ne sono anche 50 circa, nel cortile esterno, e che potranno essere però utilizzati soltanto se le condizioni meteo lo permetteranno.








Questo è un comunicato stampa pubblicato il 03-07-2020 alle 12:15 sul giornale del 04 luglio 2020 - 197 letture

In questo articolo si parla di cultura, comunicato stampa

Licenza Creative Commons L'indirizzo breve è https://vivere.biz/bpIq