Monitoraggio stradale: "Intendo rasserenare tutti", le precisazioni del Presidente della Provincia Fabiani

1' di lettura 09/07/2020 - In queste ore sono arrivate alla Provincia e, personalmente al mio telefono, segnalazioni di utenti preoccupati per aver notato la presenza di strumenti di monitoraggio nel viadotto di Comunanza, asse stradale ormai da tempo non più gestito dalla Provincia, ma di competenza Anas.

I cittadini temono che sia stato riattivato qualche sistema di tutor o autovelox per il controllo della velocità.

Ebbene, intendo rasserenare tutti. Da quanto ho potuto apprendere e mi è stato riferito, si tratta di un sistema per la rilevazione statistica del traffico veicolare e non di mezzi elettronici atti a comminare sanzioni stradali. A tale riguardo vorrei ricordare come proprio uno dei miei primi atti da Presidente della Provincia fu quello di sospendere, nel novembre 2018, il servizio di rilevazione elettronica della velocità, sia con sistema tutor che autovelox, sulla S.S. n. 78 bis “Picena” nel tratto compreso dal Km. 0+000 al Km. 6+254. Quella scelta fu assunta in riguardo alle esigenze degli utenti nell’ambito della rivisitazione delle competenze sulla rete viaria.

Colgo l’occasione per ringraziare l’Anas impegnata in fattiva collaborazione con la Provincia nelle attività di ripristino post sisma sulla viabilità locale. Sempre con l’Anas il nostro Ente ha stabilito proficue sinergie. Mi riferisco alle attività di manutenzione straordinaria sulla sopralevata di San Benedetto del Tronto e ad altri interventi sulla mobilità territoriale.

Il Presidente della Provincia
Sergio Fabiani






Questo è un comunicato stampa pubblicato il 09-07-2020 alle 17:04 sul giornale del 10 luglio 2020 - 191 letture

In questo articolo si parla di attualità, ascoli piceno, provincia di ascoli piceno, san benedetto, comunanza, comunicato stampa

Licenza Creative Commons L'indirizzo breve è https://vivere.biz/bqeZ





logoEV