Sisma bonus, zona franca, contratti del personale e istituzione ZES: qualcosa si muove alla Camera

Patrizia Terzoni 2' di lettura 09/07/2020 - La Camera dei Deputati ha approvato al DL Rilancio alcuni ordini del giorno a firma dei deputati del 5 Stelle Marchigiani (Terzoni, Emiliozzi, Giuliodori, Parisse, Cattoi, Rossini, Cataldi) con cui si impegna il Governo su numerose questioni attinenti le aree colpite dai sismi del centro Italia.

Anche se l'ordine del giorno non porta immediatamente all'approvazione delle misure è comunque un passo importante perchè il Governo dovrà farsi carico della sua attuazione. Per la ricostruzione l'Ordine del Giorno prevede di valutare l'opportunità: di prorogare la ZFU per il sisma del centro Italia per i prossimi 3 anni e di prorogare contratti di lavoro del personale in distacco, fuori ruolo o altro analogo istituto, e dei rapporti di lavoro a tempo determinato del personale impiegato nella ricostruzione dei terremoti 2006 e 2016/2017 per i prossimi tre anni; di procedere ad una stabilizzazione del personale non dirigenziale degli uffici speciali per la ricostruzione; di istituire una zona Economica Speciale (ZES) nelle zone del sisma del centro Italia.

Il Governo è stato altresì impegnato su Sisma bonus potenziato per le aree del cratere con un aumento della soglia a 130 mila euro per gli edifici danneggiati dai sismi a partire dell’anno 2009 e quindi anche il sisma 2016. Tutte misure quindi che il Governo si è impegnato a portare avanti nei prossimi decreti.

"Tutte le forze politiche hanno anche anche approvato, su proposta dell'On.le Baldelli, la decisione di destinare alle aree terremotate del centro Italia il 50% dei risparmi del funzionamento della Camera, che ammontano a diverse decine di milioni. Dal 2016 sono stati assegnati in questo modo ben 300 milioni dei risparmi della Camera dei Deputati al sisma 2016. Ricordo anche che una parte dei risparmi del 2019, 70 milioni, saranno presto utilizzati attraverso la cabina di regia sotto la Presidenza del Consiglio, in fase di costituzione. Un coordinamento di tutto il cratere sismico per il rilancio socio turistico culturale e anche economico e imprenditoriale. Come sempre votiamo tutti quei provvedimenti, anche insieme a tutte le altre forze politiche, che possono essere utili ad alleviare e risolvere le problematiche di cittadini, comunità e aziende colpite dal terremoto" dichiara Patrizia Terzoni, vicepresidente della Commissione Ambiente della Camera.

"Per noi le istanze che provengono dai territori collpiti dal sisma sono una priorità assoluta e continueremo a lavorare strenuamente in tutte le sedi per portare a casa i provvedimenti utili alla rinascita. Anche il nostro candidato a presidente della Regione, Gian Mario Mercorelli, che è terremotato lui stesso, ha in cima ai suoi pensieri quello che bisogna fare per risolvere la miriade di problematiche sociali, economiche e ambientali aperte dal sisma" conclude la parlamentare del M5S.






Questo è un comunicato stampa pubblicato il 09-07-2020 alle 15:44 sul giornale del 10 luglio 2020 - 229 letture

In questo articolo si parla di politica, Movimento 5 Stelle, M5S, patrizia terzoni, comunicato stampa





logoEV