L’Attività di Piceno Sviluppo al vaglio del Consiglio Provinciale

provincia Ascoli Piceno 2' di lettura 22/10/2008 - La prima commissione consiliare Bilancio, presieduta dal consigliere Antonio Albunia, ha ascoltato ieri in audizione i rappresentati di \"Piceno Sviluppo\", la società che si occupa di numerosi progetti in campo produttivo per la crescita e la promozione del territorio. L\'incontro si inserisce nell\'ambito del monitoraggio dell\'attività svolta dalla società partecipata della Provincia che il Consiglio esercita tramite la prima Commissione consiliare a cui i consiglieri hanno demandato tale compito.

Per \"Piceno Sviluppo\" hanno partecipato alla riunione il Presidente Germana Ciccola, l\'Amministratore delegato Evasio Cucchiaroni e il Direttore Giorgio Rocchi. La Commissione ha preso atto dell\'ottimo lavoro svolto da \"Piceno Sviluppo\" sui Patti Territoriali: sono state infatti realizzati investimenti produttivi sul territorio per complessivi 103 milioni di euro, cifra più alta dei 77 milioni di fondi statali inizialmente assegnati per l\'intera Provincia; interessante il dato legato all\'occupazione collegata con gli investimenti realizzati che ha raggiunto le 499 unità superando, e di molto, i 319 nuovi posti di lavoro inizialmente previsti. Inoltre, attraverso il Patto territoriale sono state realizzate e completate ben 19 infrastrutture pubbliche a servizio delle attività produttive. Recentemente è stato anche avviato dalla società lo \"Sportello Energie rurali\" che ha maturato uno dei 100 migliori progetti valutati dal Ministero delle Politiche Agricole e Forestali per la valorizzazione di biomassa per gli utilizzi energetici eco-compatibili, a partire dai vari edifici pubblici nelle aree montane


\"Vorrei sottolineare come la riduzione dei consiglieri di amministrazione è stato sempre un cavallo di battaglia dell\'opposizione - ha dichiarato il Presidente debella commissione Albunia - una battaglia condivisa anche dal Presidente della Provincia Rossi e da tutto il Consiglio che ha portato ad un dimezzamento, già da quattro anni, del numero dei consiglieri di Piceno Sviluppo (passati da 11 a 7) e a un taglio delle indennità riducendo virtuosamente i costi e dimostrando che la Società può svolgere bene le proprie funzioni anche con un Consiglio di Amministrazione sobrio. Mi auguro- ha proseguito Albunia - che questa attività di monitoraggio possa proseguire presto con le altre partecipate della Provincia, in primis Asteria e Tecnomarche\" .


Un cenno anche al futuro di \" Piceno Sviluppo\":\"Auspico - ha infatti concluso Albunia - e su questo punto c\'è un orientamento univoco e positivo del Consiglio e dei consiglieri della Commissione che possa essere concertata nei prossimi mesi una collaborazione tra le due Province di Ascoli e Fermo per utilizzare al meglio le potenzialità progettuali ed operative di \"Piceno Sviluppo\" a vantaggio delle due nuove realtà territoriali, anche perché è emersa dall\'incontro l\'ennesima sperequazione tra i due territori a favore di Ascoli\".







Questo è un comunicato stampa pubblicato il 22-10-2008 alle 01:01 sul giornale del 22 ottobre 2008 - 1680 letture

In questo articolo si parla di politica, ascoli piceno, provincia di ascoli piceno





logoEV