Un convegno per far nascere nei più piccoli la passione per la lettura

nati per leggere 2' di lettura 11/12/2008 - E’ stato presentato a palazzo San Filippo il convegno “Nati per Leggere” che si terrà sabato 13 dicembre ad Ascoli Piceno presso la libreria Rinascita (con inizio alle ore 9) a cura dell’Asur 13, dell’A.C.P. Marche (Associazione Culturale Pediatri), dell’A.I.B. (Associazione Italiana Biblioteche) in collaborazione con Provincia, AIDM (Associazione Italiana Donne Medico), F.I.M.D. (Federazione Italiana Medici Pediatri), AIED (Associazione Italiana per l’educazione demografica).

I contenuti e i particolari dell’iniziativa, che vuole far conoscere l’omonimo progetto nato nel 2000 per iniziativa dell’”Associazione culturale Pediatri” per diffondere e stimolare la pratica della lettura ad alta voce per i bambini sin dai primi mesi di vita, sono stati illustrati nel corso di una conferenza stampa dall’assessore provinciale alla Cultura Olimpia Gobbi, dalle dottoresse Laura Olimpi e Teresa Nespeca (Asur 13), Marina Fiori (A.I.D.M.) e da Maria Rita Motti per la biblioteca di Ascoli.




“La giornata di sabato, che vedrà in calendario diversi momenti di confronto e approfondimento alla presenza di esperti, operatori e rappresentanti del mondo della sanità e delle istituzioni – ha evidenziato Maria Rita Motti – dedicherà una sezione speciale alla “lettura animata”. Un esempio sarà messo in pratica alla Biblioteca di Ascoli che, per questa edizione del progetto, ha selezionato ben 120 titoli di volumi per bambini”. “Il convegno vuole far conoscere le ragioni del progetto - ha ricordato la curatrice dell’evento, la pediatra Laura Olimpi – auspichiamo la partecipazione non solo di genitori e pediatri ma anche ad insegnanti delle scuole materne, operatori sanitari e bibliotecari, educatori, nonni e a tutti coloro che si relazionano con il mondo dei più piccoli. Da questa giornata vorremmo scaturisse la volontà di creare una rete di persone in grado di attuare “Nati per leggere” in modo strutturato e non estemporaneo anche nel nostro territorio”.




“Questo progetto – ha spiegato l’assessore Gobbi – rientra in un programma organico promosso dalla Provincia per promuovere la lettura attraverso varie offerte, come ad esempio, la rete bibliotecaria S.I.P. (Sistema Interprovinciale Piceno) che raccoglie 21 biblioteche del Piceno. In questa prospettiva inoltre – ha aggiunto l’assessore Gobbi – abbiamo anche ideato un sistema di consultazione libraria on line dal titolo “OPAC ragazzi” rivolto a bambini e ragazzi che si avvale di un semplice sistema di ricerca attraverso un’interfaccia a icone”. “Nati per leggere si inserisce tra i principali interventi di promozione e sostegno della salute infantile – hanno ricordato all’unisono le dottoresse Fiori e Nespeca – un’idea che tiene conto del ruolo fondamentale ricoperto dai genitori e da tutti coloro che si occupano della crescita, dell’educazione e del benessere dei più piccoli. Attraverso questi momenti è infatti possibile trasmettere al bambino, sin dall’età prescolare, l’importanza della lettura e della condivisione di emozioni e sensazioni”.






Questo è un comunicato stampa pubblicato il 11-12-2008 alle 01:01 sul giornale del 11 dicembre 2008 - 1099 letture

In questo articolo si parla di attualità, ascoli piceno, provincia di ascoli piceno





logoEV