San Benedetto: si è spento ad 86 anni l\'ex azzurro Alberto Eliani

alberto eliani 2' di lettura 09/01/2009 - All\'età di 86 anni, che avrebbe dovuto compiere il 14 gennaio prossimo, si è spento a San Benedetto del Tronto un grande giocatore e allenatore, Alberto Eliani.

Triestino di nascita (14 gennaio 1922), viveva ormai da anni nelle Marche, precisamente a San Benedetto del Tronto (Ascoli Piceno). Alberto Eliani, noto terzino cresciuto nella Ponziana di Trieste in serie C, passato poi al Modena e alla Fiorentina dove ha collezionato 146 presenze e 4 gol in serie A, dal 1945 al 1950, ed infine ceduto in questo stesso anno alla Roma, dove concluderà la propria carriera calcistica di giocatore con 101 partite di campionato disputate, si è spento all\'età di 86 anni nella cittadina marchigiana in cui risiedeva.


San Benedetto del Tronto, dunque, non saluta soltanto un cittadino e famoso giocatore degli anni 40-50 del calcio italiano che, in quegli anni ha vestito per due volte la maglia della nazionale azzurra esordendo il 4 aprile 1948 a Parigi in una amichevole con la Francia vinta 3-1, nella quale Eliani era l\'unico dei giocatori azzurri a non appartenere al Grande Torino, scomparso nella tragedia di Superga, ma anche un grande allenatore.


Dopo la fine della propria carriera agonistica, infatti, Alberto ha intrapreso quella di allenatore giungendo così proprio a San Benedetto, dove per sei stagioni allenerà la squadra della Sambenedettese. Nelle Marche, dove resterà anche a seguito della fine della propria carriera da tecnico, fissa il primato di panchine in rossoblù, diventa direttore sportivo della società locale e talent - scout fino al 1983, conquistando due promozioni in serie B.


Poi, prima di concludere definitivamente la propria attività di mister, per brevi periodi, ha anche allenato il Brescia e l\'Ascoli. Tra i giocatori da lui scoperti o valorizzati si possono ricordare Franco Causio, Stefano Tacconi, Walter Zenga; a queste scoperte vanno aggiunte anche felici intuizioni nel cambiare ruolo ad alcuni giocatori: Caposciutti da portiere ad attaccante, Beni da centravanti a libero, Santoni da centravanti a stopper.


Doveroso, quindi, un ultimo saluto ad Alberto Eliani persona, giocatore e allenatore del calcio marchigiano e italiano, che ha saputo distinguersi e farsi ricordare per i propri meriti per 86 anni.






Questo è un articolo pubblicato il 09-01-2009 alle 01:01 sul giornale del 09 gennaio 2009 - 6284 letture

In questo articolo si parla di cronaca, calcio, san benedetto del tronto, marche, italia, nazionale italiana, Sudani Alice Scarpini, alberto eliani, grande torino, tragedia di superga





logoEV