Al via la campagna di manutenzione delle piante

alberi 3' di lettura 22/01/2009 - Per le centinaia di piante che ornano le nostre vie, è iniziata una campagna di manutenzione che si concluderà nei prossimi mesi e che  prevede non soltanto la potatura ma anche la sfoltitura, la capitozzatura e pulizia a secco e la pulizia foglie secche.

Il programma, messo a punto dall’Assessorato all’Ambiente, prevede interventi per 663 piante diviso in due lotti. “Si tratta di centinaia di piante – dice l’assessore ai Parchi e Giardini, Claudio Travanti – per le quali procederemo a diverse operazioni di manutenzione. L’Amministrazione Comunale segue con molta attenzione la cura del nostro patrimonio verde, consapevole com’è della sua importanza. Per questo, negli anni, abbiamo sempre proceduto non solo ad una attenta conservazione e manutenzione ma anche ad impiantarne di nuove. Un particolare ringraziamento – ha concluso l’assessore Travanti – vorrei rivolgerlo ad Ascoli Servizi Comunali che provvederà alle potature programmate per i prossimi mesi”.




Il primo lotto, per un importo a base di offerta di 26.580 euro, interesserà 364 piante di cui 301 a Porta Maggiore e 63 a Campo Parignano. Si tratta di 115 tigli, 101 lecci, 72 pini Pinea, 10 pini d’Aleppo, 55 platani, 4 cipressi e 7 cedri. Nel quartiere di Porta Maggiore sono interessate piante lungo via Marconi, via Napoli, piazza Immacolata, via Luciani, via Benedetto Croce, via Piemonte ed ancora alberi sul lato ovest della scuola Don Bosco di via Kennedy, nel parco di via Orlando, nel giardino di via Mari e presso la scuola Luciani. A Campo Parignano, invece, si procederà alla capitozzatura e potatura di 55 platani in via Piave e, sempre nella stessa via alla capitozza tura e pulizia secco di 8 pini d’Aleppo.




Il secondo lotto, invece, per un importo a base di offerta pari a 24.540 euro interesserà 299 piante ed un filare di leccio che si trovano nel Centro Storico (81), Porta Romana (44), Borgo Solestà (38), Mozzano (1), Monticelli (104), Poggio di Bretta (9), Villa S.Antonio (16) e pianoro San Marco (6). Si tratta di 66 pini Pinea, 35 pini d’Aleppo, 16 cedri, 50 platani, 62 tigli, 34 lecci, 10 cipressi, 6 palme, 6 pioppi ed ancora ligustri (3), magnolie (3), allori (3), olivi (2), querce (2) ed una pianta di tocca cielo. Nel centro storico sono interessate viale De Gasperi, via Marucci, lungo Tronto, inizio via della Rimembranza, asilo Buonarroti, piazza Ventidio Basso, il giardino di palazzo Arengo, piazza Matteotti, via C.A. Vecchi, giardini pubblici, giardino di via Barro e via Malaspina. A Porta Romana sono interessati alla capitozzatura e potatura i platani di viale Treviri e a Borgo Solestà: via Rigantè, piazza Palestrina, via Pergolesi, largo Spontini, giardino Uteap lato nord, largo Mascagni, via Ciotti, scuola Rodari e scuola S. Serafino.




Gli altri interventi, a Mozzano il tiglio nel giardino della scuola elementare, a Monticelli: via delle Begonie, via dei Fiordalisi, largo degli Oleandri, largo dei Tigli, parco giochi largo delle Querce, largo delle Dalie, largo delle Camelie, largo dei Gladioli, largo dei Mandorli. Ed ancora l’asse centrale, l’inizio della pedonale in via della Libertà. A Poggio di Bretta, invece, si procederà alla potatura e sfoltitura di platani, pini Pinea e cipressi nella piazza centrale e presso la scuola elementare mentre a Villa S.Antonio la sfoltitura riguarderà dei pini d’Aleppo presso la scuola elementare e davanti alla chiesa. Infine il pianoro di San Marco con la capitozza tura e potatura di 6 pioppi lungo il fosso Gran Caso.






Questo è un comunicato stampa pubblicato il 22-01-2009 alle 01:01 sul giornale del 22 gennaio 2009 - 1313 letture

In questo articolo si parla di attualità, ascoli piceno, alberi, Comune di Ascoli Piceno





logoEV