SEI IN > VIVERE ASCOLI > ATTUALITA'
comunicato stampa

Terremoto, nessuna criticità nelle scuole

2' di lettura
1406

terremoto

I tecnici provinciali pronti a partire per l’Abruzzo. All’indomani del gravissimo sisma che ha colpito il vicino Abruzzo, il Servizio Edilizia Scolastica della Provincia, a scopo puramente precauzionale, ha disposto sopralluoghi e verifiche nelle scuole superiori della provincia (la cui competenza rientra tra i compiti d’istituto) e negli edifici istituzionali dell’Ente. La Provincia ha anche invitato i dirigenti scolastici a segnalare possibili sospetti di danni.

Al momento non emergono situazioni di pericolo, ma si registrano solo segnalazioni relative a crepe e piccole cadute di calcinacci che saranno oggetto di attenta verifica da parte dei tecnici provinciali. Sempre questa mattina la Giunta Provinciale ha deliberato la possibilità che, analogamente a quanto avvenuto in passato, i tecnici dipendenti della Provincia si mettano a disposizione della Protezione Civile per l’effettuazione delle perizie sui tanti edifici danneggiati dal sisma.



La verifica della stabilità delle case è infatti una delle prime emergenze da affrontare in questi casi per capire esattamente quante siano le persone rimaste senza un tetto. A tale scopo, l’Esecutivo provinciale ha anche stanziato la somma di 30.000 euro per le necessità logistiche legate alle trasferte dei suoi tecnici in Abruzzo.



Di tutto questo è stata data comunicazione dal presidente Massimo Rossi e dall’assessore alla protezione civile Luigino Baiocco in una lettera inviata al presidente della Regione Abruzzo Giovanni Chiodi e alla Presidente della Provincia de L’Aquila Stefania Pezzopane: Rossi e Baiocco confermano che la Provincia di Ascoli si mette a disposizione “con mezzi e uomini che possano servire a superare i momenti di emergenza, oltre, ovviamente, per il periodo più lungo della ricostruzione dei territori colpiti”.



Dalle 4,30 di questa mattina infatti è aperta la Sala Operativa della Protezione civile della Provincia nella quale operano tutti i corpi preposti, i vari delegati dei Comuni con il coordinamento della Protezione civile Regionale presente sin dalle prime ore del mattino con un proprio funzionario. “Alla sala operativa affluiscono i rapporti delle varie Amministrazioni circa i potenziali danni procurati dal sisma – spiega l’assessore Baiocco – ma al momento non si registrano segnalazioni di rilievo. C’è invece un altro compito molto importante a cui siamo chiamati: essendo la nostra la Sala Operativa più vicina alla Regione colpita, è possibile che nelle prossime ore chiedano il nostro supporto per mettere a disposizione volontari e luoghi per l’eventuale ricovero di senzatetto. Per questo stiamo svolgendo una ricognizione delle disponibilità su tutto il territorio provinciale in modo da essere pronti se e quando vi sarà bisogno di dare ospitalità a queste persone”.



terremoto

Questo è un comunicato stampa pubblicato il 07-04-2009 alle 16:49 sul giornale del 07 aprile 2009 - 1406 letture