Monsampolo del Tronto: Piceno al Massimo per rinnovare

1' di lettura 19/04/2009 - Incontro denso di contenuti tra Massimo Rossi e i cittadini di Monsampolo, il 16 aprile 2009 presso la sala Bachelet.

I temi inerenti le iniziative sostenute dall’amministrazione provinciale (dalla Filiera della Aziende del Biologico, alla creazione della Rete dei Bike Hotel, dal circuito delle cucine tipiche, alla valorizzazione del capitale umano e delle intelligenze attraverso progetti di formazione e studio per giovani e bambini) trattati e discussi durante la serata, organizzata dall’Associazione PICENO AL MASSIMO e introdotta da Mary Pazzi (presidente dell’Associazione), hanno fornito l’occasione per riflettere insieme sulle qualità del territorio e sui punti critici della crisi economico-occupazionale che investe il Piceno.


Nel corso dell’animato dibattito è stata sottolineata, dalle persone presenti, la necessità di creare un rilancio dell’economia del territorio e della situazione occupazionale. Accolto benevolmente l’invito da Massimo Rossi che ha ammesso: “La necessità in questo periodo di crisi del Piceno, soprattutto nel campo lavorativo, consiste nell’aiutare le imprese a trovare percorsi nuovi, innovativi, di crescita. Per far questo l’impegno deve essere concreto, quotidiano, fatto di passione e motivazione”.


Anche Olimpia Gobbi (assessore alla Cultura e membro di PICENO AL MASSIMO) ha sottolineato l’importanza di dover “innovare e ricostruire con fiducia anche e soprattutto in quei contesti lavorativi deteriorati perché se le cose vanno male, bisogna impegnarsi per cambiarle”:






Questo è un comunicato stampa pubblicato il 19-04-2009 alle 11:42 sul giornale del 20 aprile 2009 - 1097 letture

In questo articolo si parla di attualità, ascoli piceno, massimo rossi, Associazione Piceno al Massimo