25 aprile e deroga alla chiusura: Celani, \'la legge vieta l\'apertura\'

piero celani 1' di lettura 23/04/2009 - In merito ad articoli comparsi sulla stampa relativamente all’apertura dei negozi nella giornata del 25 aprile, si intende precisare che la pianificazione delle giornate domenicali e festive di deroga alla chiusura dei negozi viene effettuata dal Sindaco annualmente, nel rispetto dei limiti e dei principi stabiliti dalla legge regionale Marche 26/99 e successive modificazioni.

Questa legge pone espressamente il divieto di apertura dei negozi in alcune giornate festive tassativamente previste tra cui le giornate del 25 aprile e 1° maggio per le quali è la norma stessa a prevedere l’obbligo inderogabile di chiusura degli esercizi commerciali (le altre giornate di obbligatoria chiusura sono Capodanno, Pasqua e Natale).

Si fa presente che, per l’anno 2009, con l’ordinanza sindacale n. 543 del 5.12.2008, sono state previste, previa consultazione delle associazioni di categoria dei commercianti, lavoratori dipendenti e consumatori, n.33 giornate di deroga per tutto il territorio comunale, più ulteriori 11 giornate di deroga per i negozi del centro storico, in concomitanza con il mercatino dell’antiquariato ed altri eventi particolari.

Negozi chiusi, dunque, per legge, sia il 25 aprile che il 1° maggio. Per quanto riguarda le prossime giornate festive di deroga, l’ordinanza sindacale sopra citata prevede la possibilità per i negozi di tutto il territorio comunale di restare aperti nelle domeniche del 26 aprile e del 3 maggio. I negozi del centro storico avranno facoltà di derogare all’obbligo di chiusura anche nelle domeniche del 10 e 17 maggio.





Questo è un comunicato stampa pubblicato il 23-04-2009 alle 19:39 sul giornale del 23 aprile 2009 - 927 letture

In questo articolo si parla di politica, ascoli piceno, Comune di Ascoli Piceno