Salaria ancora chiusa, rimandata l\'inaugurazione della pista ciclabile

1' di lettura 27/04/2009 - La salaria rimane chiusa. Falliti tutti i tentativi di rimuovere l\'enorme masso che minaccia la strada nei pressi Favalanciata, domani i pompieri provvederanno a farlo brillare.

La salaria rimane chiusa. Falliti tutti i tentativi di rimuovere l\'enorme masso che minaccia la strada nei pressi Favalanciata, domani i pompieri provvederanno a farlo brillare. Intanto è stata costruita una strada provvisoria per raggiungere le frazioni di Pozza, Pito, Monteacuto ed Umito. In attesa che venga ultimata la messa in sicurezza della strada provinciale, per cui sono già stati stanziati venticinquemila euro, il percorso alternativo consentirà agli studenti di raggiungere le scuole di Ascoli e Acquasanta.

Brutte notizie anche per la pista ciclopedonale di Porta Cartara. A pochi giorni dall\'inaugurazione, la furia delle acque del Castellano ha provocato danni enormi e allagamenti in almeno due tratti. Il presidente della provincia Massimo Rossi ha formalmente richiesto un intervento straordinario alla regione, per ottenere i circa duecentomila euro necessari alla ristrutturazione del percorso naturalistico. In caso di risposta negativa della regione si cercherà, perché non è detto ne siano rimasti, di attingere a fondi provinciali. Intanto continuano i lavori a Ponte Maglio, per ripristinare il metanodotto danneggiato dalla piena del fiume Aso.






Questo è un articolo pubblicato il 27-04-2009 alle 15:50 sul giornale del 27 aprile 2009 - 1446 letture

In questo articolo si parla di cronaca, Gianluca Trasatti, via salaria





logoEV