A Montegiorgio, Offida e Amandola nascono tre sportelli Informadonna

donna 2' di lettura 28/04/2009 - E’ possibile realizzare un’unica struttura di contatto che sia in grado di fornire indicazioni capaci di orientare le donne nell’accesso ai servizi di cui hanno bisogno? E’ la scommessa dell’Assessorato provinciale alle Pari Opportunità che, con la collaborazione dell’omologo Assessorato della Regione Marche, ha varato il progetto “Informadonna” per realizzare appunto attività di informazione ed orientamento riguardanti il mercato del lavoro, l’imprenditoria, la salute, i servizi sociali e le pari opportunità.

Nelle prossime settimane è infatti prevista l’apertura di tre punti informativi in altrettanti Comuni strategici del territorio: Montegiorgio, Offida e Amandola. Infatti i maggiori centri della provincia (Ascoli Piceno, San Benedetto del Tronto e Fermo) dispongono già di sportelli di consulenza con la presenza della Consigliera di Parità effettiva e di quella supplente. Con questa iniziativa, dunque, si vuole diffondere l’erogazione di un servizio così importante a realtà che possono costituire punti di riferimento per l’aree dell’entroterra.



Si comincia con l’apertura dello sportello di Montegiorgio, che sarà inaugurato mercoledì 29 aprile alle ore 11,30 presso la sede comunale di via Roma, 1 (tel. 331/6920806) e che sarà aperto il martedì dalle 15 alle 18 e il venerdì dalle 9,30 alle 12,30. Sabato 9 maggio sarà aperto lo sportello di Offida, sempre presso la sede comunale in via Roma 15 (tel. 0736/888707), aperto il martedì dalle 10,30 alle 13,30 e il giovedì dalle 15 alle 18. Sabato 16 maggio, infine, inizierà a funzionare lo sportello di Amandola, ubicato presso il Circondario provinciale di via Cesare Battisti 135 (tel. 0736/848356), aperto nelle giornate di martedì dalle 11 alle 14 e di giovedì dalle 15 alle 18.



Gli sportelli ”Informadonna”, che saranno gestiti dall’associazione ”Spazio Famiglia”, nata da un’equipe di psicoterapeuti esperti nella cura della famiglia, si rivolgono a tutte le donne, italiane ed immigrate, residenti e no, ed hanno in programma anche l’organizzazione di incontri informativi con esperti e professionisti sui temi d’interesse generale come la conciliazione tra famiglia e tempi di lavoro, la genitorialità, le leggi sulla violenza contro le donne.






Questo è un comunicato stampa pubblicato il 28-04-2009 alle 17:01 sul giornale del 28 aprile 2009 - 1120 letture

In questo articolo si parla di attualità, ascoli piceno, provincia di ascoli piceno, donna, sguardo