Domenica si censiscono i cinghiali

cinghiale 1' di lettura 01/05/2009 - La proliferazione dei cinghiali e i danni che provocano alle coltivazioni è un problema nazionale, anzi europeo e il territorio della provincia di Ascoli, soprattuto quello pedemontano e montano, non ne è certo esente.

Per valutare ogni ipotesi di intervento è però indispensabile conoscere con esattezza il fenomeno, capire soprattutto se, dopo la chiusura del periodo di caccia (durante il quale viene svolta un’analoga operazione) e del periodo post riproduttivo, si registri un incremento della popolazione.



Per questo l’Amministrazione Provinciale ha ritenuto necessario predisporre un censimento della specie che si terrà domenica 3 maggio. L’iniziativa si svolgerà a partire dalle prime ore della mattina e coinvolgerà le circa 40 squadre di cacciatori iscritte nell’apposito registro ma anche volontari e rappresentanti delle organizzazioni agricole. I cacciatori, rigorosamente senza armi e accompagnati dai cani al guinzaglio, procederanno alla cosiddetta “tracciatura”, cioè verificheranno la presenza dei cinghiali nelle zone di competenza o direttamente o attraverso le impronte lasciate sul terreno.



L’operazione, che sarà supervisionata da personale tecnico e da agenti di Polizia Provinciale, si concluderà nella mattinata e, come detto, consentirà di avere una “fotografia” abbastanza precisa della situazione. Il censimento servirà anche ad avere una percezione più esatta della presenza di un altro ungulato, il capriolo, anch’esso potenzialmente molto dannoso per le colture anche se, come noto, rientrante tra le specie non cacciabili.


Per informazioni e chiarimenti ci si può rivolgere agli uffici del Servizio Sicurezza e Polizia Locale - Risorse Naturali - Caccia e Pesca siti in Viale della Repubblica 34 - Ascoli Piceno – Tel. 0736/277704 o 0736/277713.






Questo è un comunicato stampa pubblicato il 01-05-2009 alle 16:44 sul giornale del 02 maggio 2009 - 1528 letture

In questo articolo si parla di animali, attualità, ascoli piceno, provincia di ascoli piceno, cinghiali





logoEV