I residenti di via Spalvieri protestano per il traliccio spuntato

1' di lettura 15/05/2009 - Ieri mattina i tecnici incaricati dall\'ANAS, hanno \"spuntato\" di tre metri l\'antenna della stazione radio, situata a ridosso dell\'Ascoli-mare.

Ieri mattina i tecnici incaricati dall\'ANAS, hanno \"spuntato\" di tre metri l\'antenna della stazione radio, situata a ridosso dell\'Ascoli-mare. Il ridimensionamento in altezza della struttura, è stato eseguito per prevenire eventuali ribaltamenti dovuti al vento e scongiurare la conseguente invasione delle carreggiate in superstrada.

Gli abitanti della zona di via Spalvieri, hanno inscenato una protesta per tentare di bloccare i lavori, preoccupati per l\'imminente aumento delle radiazioni, dovuto all\'abbassamento dell\'antenna. Già nei giorni passati, i residenti avevano incaricato un esperto, per accertare l\'effettiva emissione di onde elettromagnetiche proveniente dalla stazione radio.

Nel pomeriggio di ieri la polizia giudiziaria, dopo aver verificato le autorizzazioni e le concessioni, ha disposto la prosecuzione dei lavori. Gli avvocati Maurizi e Di Battista, difensori delle 16 famiglie interessate, hanno annunciato a breve la richiesta per il monitoraggio delle morti.





Questo è un articolo pubblicato il 15-05-2009 alle 13:32 sul giornale del 15 maggio 2009 - 1197 letture

In questo articolo si parla di cronaca, Gianluca Trasatti


lele

ravo jonni




logoEV