Asur: interventi per 30 milioni di euro negli ultimi anni

asur marche 3' di lettura 11/12/2009 - La Direzione Generale ASUR comunica alcuni degli interventi effettuati negli ultimi anni nella Zona Territoriale n. 13 di Ascoli Piceno, grazie all’utilizzo totale (quasi 30.000.000 di euro) degli appositi finanziamenti (statali per il 95% e Regionali per il 5%) previsti dalla Legge 67/88 ex art. 20.

Nel lungo elenco di lavori conclusi compaiono sia interventi presso l’Ospedale “Mazzoni” di Ascoli Piceno (realizzazione del nuovo Centro di Terapia Radiante del complesso Ospedaliero Mazzoni -Ascoli Piceno- per 2.324.000 euro, la sua reingenerizzazione per 9.896.000 euro, il suo adeguamento alle norme antincendio per 1.500.000 euro), sia importanti lavori migliorativi sul Territorio (nella Residenza Sanitaria Assistenziale di Offida per 1.601.000 euro, nella RSA “Luciani” per oltre 2.400.000 euro, nel RSA di Acquasanta Terme per 2.919.000 euro e nella RSA di Amandola per 2.375.000 euro).


Inoltre, tra le altre molteplici opere si evidenzia la realizzazione nell’Ospedale “Mazzoni”, tramite appositi finanziamenti concessi per la “libera professione”, di una Piastra ambulatoriale e servizio solventi (per un importo di 4.641.000 euro), di una Palazzina infettivi tramite finanziamenti per la lotta all’AIDS (per una spesa di 2.401.000 euro), della nuova Dialisi, della nuova centrale elettrica e della nuova UTIC tramite finanziamenti Regionali (per importi rispettivamente pari a 1.200.000, 1.310.000 e 1.200.000 euro); nel territorio, sempre tramite finanziamenti Regionali, è stato realizzato un Distretto sanitario in Amandola (700.000 euro) e un Hospice in Offida (700.000 euro). Tra le opere programmate risultano già finanziate (ed in attesa d’approvazione delle progettazioni esecutive) con nuovi fondi riferiti alla legge 67/88 art. 20 (95% stato-5% Regione -di cui all’accordo di programma della scorsa primavera) altre opere quali la Rianimazione per 2.000.000 euro, la Nefrologia per 800.000 euro, il completamento delle opere di reingegnerizzazione dell’ospedale Mazzoni per 1.650.000 euro e l’adeguamento antincendio dell’ ospedale di Amandola per 1.100.000 euro.


In attesa di finanziamento, sempre con i fondi riferiti alla legge 67/88 art. 20 ma con la documentazione preliminare già in regola, sono in cantiere progetti per la realizzazione del nuovo blocco operatorio dell’Ospedale Mazzoni (prevista una spesa di circa 5.000.000 di euro), del reparto di Medicina Nucleare e locali per la PET (prevista una spesa di circa 1.500.000 euro). In autofinanziamento è praticamente esecutivo il progetto per la ristrutturazione dell’edificio ex GIL per l’inserimento di servizi territoriali (spesa prevista 3.000.000 di euro). Degna di nota è l’avvenuta realizzazione, attraverso specifici finanziamenti europei, di un impianto a biomasse presso l’Ospedale di Amandola che consente un notevole risparmio energetico, per il quale l’autorità di gestione della politica regionale unitaria, ha rilasciato un pubblico riconoscimento di “Best Practice” del documento unico di progettazione DOCUP 2000/2006.


Inoltre, sempre con specifici fondi europei, è stato finanziato, e quindi di prossima installazione, un impianto di trigenerazione presso l’Ospedale di Ascoli, che consente un notevole risparmio energetico e una forte contrazione delle immissioni nocive nell’atmosfera. Il merito di tutti questi risultati va all’ufficio lavori pubblici di staff alla Direzione dell’ASUR -ZT 13- che ha contribuito con un impegno incessante. Per un’analisi più approfondita di tutti i lavori realizzati e di quelli in corso di definizione, sarà presto organizzato un apposito incontro con la Stampa per il quale sarà inviato relativo invito alle redazioni giornalistiche”.


da Asur Marche
Azienda Sanitaria Unica Regionale




Questo è un comunicato stampa pubblicato il 11-12-2009 alle 18:59 sul giornale del 12 dicembre 2009 - 1099 letture

In questo articolo si parla di attualità, asur marche





logoEV
logoEV