Il Piano comunale d’emergenza sul web, in un convegno la presentazione di un progetto

ascoli piceno 2' di lettura 15/12/2009 - “Un web gis per il piano comunale d’emergenza” è il convegno organizzato ad Ascoli, il prossimo 17 dicembre, nella Sala convegni della Ex Cartiera Papale, dall’associazione CB Picena, che si occupa delle comunicazioni radio in casi di emergenza (come terremoti o calamità naturali) all’interno del sistema della Protezione civile.

La CB Picena, associazione affiliata alla Federazione italiana ricetrasmettitori (Fir) e al Servizio emergenza radio organizza (Ser) con sede operativa ad Ascoli, organizza il 17 dicembre (ore 20.30), nella Sala convegni della Ex Cartiera Papale, il convegno “Un web gis per il piano comunale d’emergenza”. Dopo i saluti di Umberto Cuccioloni, presidente provinciale Fir-Ser, interverrà Francesco Bruno, ingegnere esperto Gis. Il convegno, realizzato con il sostegno del Centro servizi per il volontariato, è finalizzato infatti alla presentazione di un prototipo di un progetto del sistema informativo geografico (Gis) sul web del Piano comunale d’emergenza (Pce) già esistente presso l’ente comune o provincia in formato cartaceo e vigente sul territorio comunale.



Il Pce sostanzialmente assolve due importanti funzioni: la prima di carattere preventivo, ossia l’individuazione sul territorio del livello di rischio, sia per gli abitanti che per le cose, derivanti da fenomeni prevalentemente naturali che degenerano poi in calamità naturali (rischio idrogeologico, sismico, incendi boschivi, neve, emergenze socio-territoriali); la seconda, invece, di carattere gestionale, è la pianificazione dei vari programmi e delle varie procedure da mettere in atto, in una situazione di emergenza, al fine di soccorrere gli abitanti colpiti.



L’incontro è aperto a tutti, ma sono stati invitati in particolar modo i sindaci e i tecnici del territorio della provincia di Ascoli e delle Comunità montane, il prefetto, il Corpo forestale dello stato, la Croce rossa, le Anpas, i referenti del mondo del volontariato e i gruppi comunali di Protezione civile oltre che, naturalmente, i rappresentanti della Provincia di Ascoli e della Regione Marche.






Questo è un comunicato stampa pubblicato il 15-12-2009 alle 19:22 sul giornale del 16 dicembre 2009 - 1526 letture

In questo articolo si parla di attualità, csv marche, ascoli piceno





logoEV
logoEV