Rugby: vittoria a tovolino contro Senigallia

ram 1' di lettura 24/12/2009 - Tempo sereno ma tanta neve, tanto che il campo ne era completamente ricoperto. Appuntamento alle 9.00 del mattino a Mondavio per allestire il campo, cioè tracciare le righe e montare pali e protezioni. Le condizioni del campo non erano pessime, l\'arbitro aveva decretato l\'agibilità anche se solo dopo pochi passaggi dall\'inizio della partita, sarebbe diventato un pantano.

Giocare con il terreno che trattiene le gambe più d\'un placcaggio, la neve mista fango che si attacca alla muta da gioco facendo entrare il freddo direttamente nelle ossa, diventa un impresa. La Ram, che contro Ascoli ha schierato alcuni giocatori infortunati e altri malaticci, ha deciso che non servivano eroismi per scendere in un campo di quelle condizioni. Negli spogliatoi, inoltre, mancava anche l\'acqua calda. Così allenatore, presidente e capitano rinunciano all\'incontro.


Non è dello stesso parere l\'Ascoli. Ed è così che la troppa diplomazia dell\'arbitro, e non solo, fanno perdere la RAM a tavolino 0 a 20. La decisione lascia i Diavoli Verdi sorpresi, ma dopo il Terzo Tempo, l\'umore della squadra migliora. La giornata si è conclusa con la cena, per gli auguri di Natale, al Finis Africae di Senigallia. Dove i giocatori hanno incontrato e scambiato gli auguri con i tifosi.






Questo è un comunicato stampa pubblicato il 24-12-2009 alle 17:50 sul giornale del 26 dicembre 2009 - 1278 letture

In questo articolo si parla di sport, senigallia, rugby, RAM, R.A.M.





logoEV
logoEV