Ascoli e Siena. Il Palio e la Quintana.

Guido Castelli 2' di lettura 18/02/2010 - Le possibilità e le opportunità di un maggiore interscambio culturale tra queste due realtà verranno valutate nel corso di un incontro che il sindaco di Ascoli, Guido Castelli, avrà con il sindaco di Siena, Maurizio Cenni, che martedì prossimo 23 febbraio sarà gradito ospite della città delle Cento Torri.

Il primo cittadino ascolano, nei mesi scorsi aveva invitato il collega toscano nella nostra città per un primo momento di riflessione su eventuali sinergie tra due città alquanto simili che due volte all’anno tornano al loro antico e glorioso passato con il Palio.


“Certamente molto più conosciuto a livello internazionale – dice il sindaco Castelli – quello di Siena ma anche la nostra Quintana vanta una sua consolidata fama in Italia e in Europa. Come Siena anche Ascoli conserva una sua armonica bellezza urbanistica e tradizioni che affondano nei secoli. Per questo, nei mesi scorsi, avevo invitato il sindaco Cenni ad un incontro per valutare la possibilità di interscambi culturali. Invito che è stato accolto e martedì ci accingiamo ad avviare quello che mi auguro possa diventare un proficuo scambio culturale”.


Intensa la giornata del sindaco Cenni. Subito dopo il suo arrivo a palazzo Arengo ed un primo incontro con il sindaco Castelli, visiterà la Pinacoteca comunale accompagnato dal prof. Stefano Papetti.


Quindi sarà la volta della sede dell’Ente Quintana dove ad attendere il primo cittadino senese saranno la Giunta comunale, il Consiglio di Amministrazione dell’Ente, i consoli, i capisestiere e lo staff organizzativo della Quintana. In questa sede, alle ore 12.00, circa, i due sindaci incontreranno la stampa.


Successivamente, accompagnato dal nostro sindaco, Maurizio Cenni visiterà il museo della ceramica.








Questo è un comunicato stampa pubblicato il 18-02-2010 alle 15:43 sul giornale del 19 febbraio 2010 - 1436 letture

In questo articolo si parla di ascoli piceno, Comune di Ascoli Piceno, guido castelli





logoEV
logoEV