SEI IN > VIVERE ASCOLI > CRONACA
articolo

Castel di Lama: uccisero un 23enne a pugni, condannati a otto anni due giovani rom

1' di lettura
835

viaggio da incubo a Zanzibar
Condannati a otto anni di reclusione per omicidio preterintenzionale i due ragazzi rom accusati della morte di Antonio De Meo.

Il tribunale dei minorenni dell\'Aquila ha condannato a otto anni di reclusione per omicidio preterintenzionale i due ragazzi rom accusati della morte di Antonio De Meo, studente universitario 23enne di Castel di Lama, ucciso a pugni la notte del 10 agosto 2009 a Villa Rosa di Martinsicuro dopo una lite nata per futili motivi.


I due giovani sono stati giudicati con il rito abbreviato e la sentenza del tribunale dei minori aquilano è stata emessa dopo sette mesi dall\'episodio di Villa Rosa.



viaggio da incubo a Zanzibar

Questo è un articolo pubblicato il 08-03-2010 alle 19:37 sul giornale del 09 marzo 2010 - 835 letture