Al via il progetto \'Conoscere internet e navigare sicuri\'

internet 2' di lettura 17/03/2010 - Con l’evolversi della tecnica e della tecnologia il nostro modo di comunicare è cambiato. Internet, oggi, si pone come uno dei mezzi di comunicazione di massa prevalenti al quale si accede con maggiore facilità e frequenza. Il web tra gli adolescenti è diventato uno strumento di comunicazione, di divertimento, di istruzione e di informazione.

Simbolo di status e di modernità, Internet entusiasma per la sua ricchezza dei contenuti, per la qualità delle informazioni e per l’immediatezza di riceverle. Navigando si esplora un nuovo mondo e si entra a far parte di comunità virtuali in cui orientarsi diventa una esigenza. In rete si nascondono anche potenziali pericoli ed è per questo motivo che nasce l’iniziativa promossa dall’Assessorato alle Politiche Educative e Scolastiche “Conoscere internet e navigare sicuri”.


Il corso, teorico pratico, fornisce informazioni su un uso corretto e consapevole della navigazione in rete, in tema di sicurezza e di privacy. Rivolto a docenti e genitori offre la possibilità di affiancare e tutelare i propri figli nella navigazione. “Nove gli Istituti Scolastici che hanno aderito all’iniziativa – afferma l’assessore Giovanna Cameli – mettendo a disposizione le aule informatiche. In totale sono circa 200 i genitori e gli insegnanti iscritti al corso che è stato molto apprezzato e si concluderà con un incontro complessivo incentrato esclusivamente sulla sicurezza per illustrare norme civili e penali. Questo progetto rientra nella strategia di responsabilità sociale che l’amministrazione sta perseguendo impegnando risorse sempre più rilevanti (si ricorda che sono a disposizione sul sito del Comune 1000 licenze ad uso gratuito, per 12 mesi, del filtro “Davide”).


Siamo consapevoli che un’attenta ed efficace cultura della sicurezza in famiglia e a scuola sia un dovere prima che un diritto. Diffondere la conoscenza informatica ai genitori e docenti serve a qualificare il percorso istruttivo e di maturazione dei giovani poiché tutto ciò influenza la costruzione della loro identità. Ci auguriamo che, a seguito dell’iniziativa, il WEB diventi un amico divertente, utile e non più pericoloso, affinché i nostri figli insieme ai genitori sappiano dove si nascondono le insidie e come ci si deve difendere”.






Questo è un comunicato stampa pubblicato il 17-03-2010 alle 19:54 sul giornale del 18 marzo 2010 - 739 letture

In questo articolo si parla di attualità, ascoli piceno, Comune di Ascoli Piceno





logoEV
logoEV