Colonnella (PD) raccoglie 4.714 consensi ma non entra in consiglio

2' di lettura 30/03/2010 - 4.714 uomini e donne che scrivono, uniformemente su tutto il territorio provinciale, “Colonnella” sulla scheda elettorale rappresentano, anche se non sono sufficienti a consentire l’ingresso in consiglio, un risultato comunque lusinghiero e non trascurabile.

Ce l’abbiamo messa tutta e questo, nelle condizioni date, è il miglior risultato possibile, anche se è innegabile che qualcosa di più era auspicabile. Ce l’abbiamo messa tutta per garantire al territorio piceno una rappresentanza forte, al PD delle Marche, a Spacca ed alla sua coalizione, tutto il sostegno possibile. Al contrario di quanto avviene in buona parte del resto d’Italia il risultato è tale da garantire al Governatore le migliori condizioni per proseguire il positivo lavoro avviato nella prima legislatura e per dare risposte concrete e forti alla crisi che attanaglia anche, e principalmente nelle Marche, il nostro territorio.


Al Governatore ed a tutti i consiglieri eletti i migliori auguri di buon lavoro nella certezza che ciascuno per la sua parte sarà capace di dare un contributo forte, di portare in consiglio un importante bagaglio di competenze e di non lasciare inascoltate le istanze del territorio. Per quanto mi riguarda continuerò ad impegnarmi per il Piceno e per la sua gente, in primo luogo con l’associazione Lavoro & Welfare per far si che le proposte concrete (il Patto piceno per il lavoro e l’occupazione in primo luogo, in calce al quale abbiamo raccolto oltre 7000 firme, e la proposta del salario minimo garantito) avanzate per dare risposte alle tante persone che nel Piceno sono state espulse dai processi produttivi o non riescono addirittura ad entrarvi, divengano leggi della Regione Marche, e nel PD per far si che il progetto avviato ormai due anni fa sia tale da farlo divenire sempre più il nuovo partito che vogliamo e del quale l’Italia ha bisogno.


Alle persone che in questa campagna elettorale mi hanno aiutato e sostenuto, in buona parte dal di fuori delle istituzioni e degli organismi di partito, un grazie, un grazie sincero, e l’invito ad essere per il futuro, nelle battaglie che questo territorio non potrà non affrontare, ancora una volta, dalla parte dei cittadini.






Questo è un comunicato stampa pubblicato il 30-03-2010 alle 17:22 sul giornale del 31 marzo 2010 - 683 letture

In questo articolo si parla di politica, veltroni, Pietro Colonnella, colonnella





logoEV
logoEV