Bancarotta fraudolenta, in manette tre amministratori della Novico

guardia di finanza 1' di lettura 21/04/2010 - La Guardia di Finanza di Ascoli Piceno, nell'ambito dell'operazione "Profondo Rosso", ha arrestato per bancarotta fraudolenta tre amministratori della Novico srl, azienda che produce aghi e siringhe.

Si tratta di: Antonio Luigi Montagna, originario di Lecce, Giancarlo Bernardi, commercialista di Rimini, e Rosaria De Felice, di Foggia, accusati di sottrazione dolosa dell'attivo in favore di società a loro conducibili. L'azienda è stata dichiarata fallita lo scorso 26 ottobre dal tribunale di Ascoli Piceno.

Le Fiamme gialle hanno sequestrato sedici marchi d'impresa, tra cui lo storico Ico, per un valore commerciale di circa 820 mila euro oltre a quote totalitarie di un'altra società. L'operazione condotta dai militari permetterà inoltra al tribunale fallimentare di garantire un futuro ai 75 dipendenti in cassa integrazione. L'azienda, infatti, era in difficoltà da tempo ed era stata commissariata







Questo è un articolo pubblicato il 21-04-2010 alle 19:51 sul giornale del 22 aprile 2010 - 1307 letture

In questo articolo si parla di cronaca, francesca morici, ascoli piceno, guardia di finanza, bancarotta





logoEV
logoEV