Roccafluvione: coltivava canapa indiana in casa, arrestato

carabinieri 1' di lettura 07/09/2010 -

E' stato sorpreso dai Carabinieri di Acquasanta Terme a coltivare canapa indiana in casa. Al momento del blitz dei militari, coadiuvati dai colleghi di Venarotta, sono state trovate ben trenta piante.



In manette è finito S.G., 43 anni, di Roccafluvione. Nella sua abitazione sono state rinvenute diverse piante di canapa indiana, almeno una trentina. L'uomo, con precedenti specifici, è stato sorpreso dai militari proprio mentre le stava annaffiando.

Le piante, di varie altezze, erano ormai quasi pronte per essere raccolte ed immesse sul mercato. L'uomo è ora in carcere ad Ascoli.






Questo è un articolo pubblicato il 07-09-2010 alle 18:54 sul giornale del 08 settembre 2010 - 993 letture

In questo articolo si parla di cronaca, giulia mancinelli, carabinieri, 112





logoEV