Vuole i soldi per la droga, picchia madre, zia e sorella

carabinieri 1' di lettura 20/09/2010 -

G.P., un ragazzo di 22 anni con problemi di tossicodipendenza, ha mandato all'ospedale la madre la sorella e la zia. Il giovane voleva i soldi per drogarsi ma non è riuscito ad ottenerli.



Il fatto è avvenuto domenica sera ad Ascoli Piceno. G.P. ha chiesto del denaro ai parenti per poter andare a comprare della droga. Al rifiuto delle tre donne, è scatto il gesto d'ira.

Il 22enne ha iniziato a prendere a calci e pugni la madre, la sorella e la zia. Per fermarlo è intervenuta una pattuglia dei Carabinieri che lo ha ammanettato e portato in caserma.

Dopo alcune ore di fermo è scattata la procedura di incarcerazione con l'accusa di maltrattamenti in famiglia e lesioni. Le parenti aggredite sono state portate in ospedale da due ambulanze del 118. La zia ha avuto una prognosi di 20 giorni; la madre e la sorella ne avranno per dieci giorni.






Questo è un articolo pubblicato il 20-09-2010 alle 11:26 sul giornale del 21 settembre 2010 - 820 letture

In questo articolo si parla di cronaca, droga, riccardo silvi, carabinieri, 112

Licenza Creative Commons L'indirizzo breve è https://vivere.me/ckh





logoEV