Issr, inaugurazione dell'anno accademico con mons. Renzo Gerardi

crocifisso 2' di lettura 27/10/2010 -

L’Istituto Superiore di Scienze Religiose “Mater Gratiae” di Ascoli Piceno, giovedì 28 ottobre 2010 dalle ore 17.30 presso la Sala Docens “M. Scatasta” in Piazza Roma – Ascoli Piceno (ingresso a fianco della Libreria Rinascita) inaugurerà l’Anno Accademico 2010/2011.



Il programma prevede l’introduzione di S.Ecc.za Silvano Montevecchi; l’intervento del Direttore dell’ISSR “Mater Gratiae” Don Domenico Poli; la lezione introduttiva tenuta da Mons. Renzo Gerardi, Decano di Sacra Teologia della Pontificia Università Lateranense, sul rapporto tra legge naturale e dinamiche culturali.

L'Istituto Superiore di Scienze Religiose “Mater Gratiae” è collegato alla Pontificia Università Lateranense ed ha completato ormai il suo primo triennio di insegnamenti curricolari in conformità alle indicazioni della Congregazione dell'Educazione Cattolica, che ha come obiettivo l'adeguamento del corso di studi alle normative dell'Unione Europea in materia universitaria. L’Anno Accademico 2010/2011 vede l'attivazione del primo anno del Biennio di specializzazione “Pedagogico Didattico”. Il biennio vuole caratterizzarsi sul piano del dialogo inter-religioso e inter-culturale in considerazione del fatto che il nostro Paese assumerà sempre più la configurazione di una terra di dialogo tra più culture, funzione che del resto ha già rivestito nella storia, proprio grazie alla sua posizione all'interno del bacino del Mediterraneo.

In questo contesto la lezione magistrale del prof. Gerardi sull'argomento “Legge naturale e dinamiche culturali”vuole mettere in rilievo come il dialogo tra culture diverse necessita certamente di apertura e predisposizione ad accogliere differenti punti di vista, ma è altrettanto vero che non può fare a meno di una piattaforma comune di confronto, di una base comune a partire dalla quale poter definire le varie posizioni. Si tratta dunque di fissare dei riferimenti valoriali a base di un'identità cattolica che non vuole certo ripiegarsi su se stessa ma che deve darsi a conoscere nei suoi tratti sostanziali, proprio per essere una valida sponda di quel dialogo inter-religioso e inter-culturale che altrimenti finirebbe per perdersi in un indistinto magmatico e senza meta.


da Istituto Superiore di Scienze Religiose




Questo è un comunicato stampa pubblicato il 27-10-2010 alle 20:12 sul giornale del 28 ottobre 2010 - 1519 letture

In questo articolo si parla di religione, attualità, ascoli piceno, crocifisso, Istituto Superiore di Scienze Religiose

Licenza Creative Commons L'indirizzo breve è https://vivere.me/dNX





logoEV
logoEV