Il Presidente Celani su 'Numeri e Infrastrutture'

piero celani 4' di lettura 03/01/2011 -

Capisco che siamo a Natale, si gioca a tombola e si danno dei numeri ed anche l’On. Agostini ha voluto cimentarsi in questo gioco. Ma sui presunti 50 milioni fermi, le cose non stanno così: forse i suoi due anni romani l’hanno allontanato dalla realtà della nostra provincia e pertanto vorrei fare chiarezza ricordandogli lo stato dell’arte sulle tre opere principali: Mezzina, metropolitana di superficie e ponte ferroviario sul fiume Tronto.



Il progetto esecutivo del ponte ferroviario è stato approvato con determina del dirigente del Servizio Viabilità della Provincia appena tre giorni fa, esattamente il 31 dicembre. A giorni sarà trasmesso alle Ferrovie per ottenere la validazione finale e, quindi, proseguire con l’appalto. Mi meraviglia il fatto che l’On. Agostini, già Presidente dell’Autorità di Bacino fino al marzo 2008, si sia dimenticato che il progetto di cui parla, approvato nel 2006, non è stato mai finanziato perché prevedeva un impegno di quasi 30 milioni di euro, mentre ne sono a disposizione soltanto 4 milioni 800 mila! Di chi è la colpa allora onorevole? Di questa Amministrazione che si è adoperata per cambiare il progetto in modo tale che rientrasse nei limiti finanziari disponibili o di chi, nel 2006, ha sbagliato a fare tutti i conti oppure, ancora, di chi non ha consentito di erogare i necessari finanziamenti ? Nel 2006 chi governava in Provincia ? Celani o il Pd, partito di cui Lei era ed è autorevole esponente e che aveva la maggioranza relativa sia in Giunta che in Consiglio? Nel corso del 2010 abbiamo recuperato tutto il tempo perso in precedenza, precedendo a tutte le operazioni propedeutiche quali sondaggi geologici, scavi archeologici ed espropri e siamo pronti per l’appalto, Ferrovie permettendo.

Veniamo al capitolo Mezzina: ma l’onorevole dimentica o fa finta di dimenticare che il terzo lotto doveva essere appaltato entro il 2009 e quando mi sono insediato in Provincia non era stata redatta nemmeno la variante urbanistica relativa alle modifiche di tracciato richieste dal Comune di Offida ? Abbiamo fatto una vera corsa contro il tempo per recuperare il finanziamento di 10 milioni di euro concertando con il Comune di Offida il nuovo percorso per evitare chiusure prolungate e dando la conformità al progetto in meno di mese. Di chi, dunque, la responsabilità se nel 2009 non c’era nemmeno il progetto e dovevano iniziare i lavori? Di quali ritardi saremo colpevoli?


Per quanto riguarda, infine, la metropolitana di superficie, lo sa l’onorevole Agostini che, solo nel febbraio 2010, abbiamo potuto sottoscrivere l’accordo quadro con la Regione e le Ferrovie per l’elettrificazione perchè nel 2009 non era disponibile un centesimo di euro! La Regione ha spostato i fondi per la progettazione e la successiva esecuzione nel 2010 e, pertanto, nel febbraio dello scorso anno abbiamo potuto firmare l’intesa con Regione e Ferrovie per la progettazione dei lavori che, secondo il cronoprogramma, vanno affidati entro il 30 giugno del corrente anno per complessivi 11 milioni di euro. Un iter dove la Provincia è stata soggetto fondamentale per il raggiungimento di questo accordo in quando al nostro insediamento non esisteva nulla e, non solo, l’Ente ci ha messo anche fondi del proprio del Bilancio.

E’questa, pertanto, la verità suffragata dagli atti che invierò quanto prima all’On. Agostini in modo tale che possa aggiornare i suoi conti e appuntarsi che a questo punto abbiamo a disposizione soltanto 26 milioni di euro di cui, quelli della Mezzina ancora sub iudice in quanto nel dicembre 2009, bontà della vecchia Amministrazione e, in modo particolare dell’ allora Assessore alle Infrastrutture del Pd Renzo Offidani, altro che appalto, non c’era neanche il progetto.

Allora, caro Onorevole, questi sono i fatti e questo è il grande lavoro fatto da questa Amministrazione in appena 18 mesi cercando di riparare a tutte le manchevolezze degli amministratori del Pd , non nascondiamoci sempre dietro il nome del vecchio Presidente Rossi.

Quanto ai fondi dell’Università, stendo un velo pietoso perchè On. Agostini, Lei è convinto che il Comune di Ascoli riuscirà a fare il Polo universitario con poco più di 4 milioni di euro? A questo punto credo che tutti sapranno chi non ha voluto il polo universitario di Ascoli.

Intendo infine rassicurarla sui rapporti tra me e il MAP che sono eccellenti ed in piena sinergia verso gli obiettivi utili per questo territorio, si preoccupi invece dei rapporti all’interno del centrosinistra che, francamente, mi paiono alquanto incerti e non in sintonia.


da Piero Celani
presidente Provincia Ascoli Piceno




Questo è un comunicato stampa pubblicato il 03-01-2011 alle 19:34 sul giornale del 04 gennaio 2011 - 1067 letture

In questo articolo si parla di politica, ascoli piceno, provincia di ascoli piceno, Piero Celani

Licenza Creative Commons L'indirizzo breve è https://vivere.biz/f1W





logoEV