SEI IN > VIVERE ASCOLI > CRONACA
articolo

Gemelline Schepp, accertamenti sul sangue ritrovato in Corsica

1' di lettura
1141

Matthias Schepp e le gemelline Alessia e Livia

Dopo il ritrovamento di alcuni pezzi del navigatore di Matthias Schepp nelle ore scorse presso i binari della stazione ferroviaria di Cerignola, gli investigatori hanno trovato tracce di sangue su alcune rocce a Cap Corse in Corsica.

Sconosciute ancora le tracce biologiche del sangue rinvenuto, potrebbe anche non appartenere a persone umane, tuttavia nel corso delle ricerche delle due gemelline scomparse nulla viene tralasciato. Pertanto, gli inquirenti hanno avviato gli accertamenti.

Nel frattempo però le ricerche di Alessia e Livia, di 6 anni, continuano in lungo ed in largo sia in Italia che in Corsica dove sono stati effettuati sopralluoghi nella vecchia cappella sconsacrata che si trova dietro al sentiero des Douaniers, a Macinaggio ed i sommozzatori della Polizia si sono immersi nelle acque limitrofi alla spiaggia di Tamarone a Cap Corse. In Italia invece si continua ad esaminare i resti del navigatore ritrovati lungo il binario ma, secondo il dirigente della squadra mobile della questura di Foggia, Alfredo Fabbrocini, sarà difficile recuperare i dati a causa del violento impatto poichè, secondo una prima ipotesi degli inquirenti, il navigatore sarebbe stato custodito da Matthias Schepp indosso a lui. E, al momento dell'urto con l'Eurostar Freccia Rossa Milano-Bari, sarebbe andato distrutto.



Matthias Schepp e le gemelline Alessia e Livia

Questo è un articolo pubblicato il 16-02-2011 alle 00:37 sul giornale del 16 febbraio 2011 - 1141 letture