Esondazioni locali, Foce isolata, quota neve scende a 300 metri

2' di lettura 01/03/2011 -

Le precipitazioni stanno interessando, dalla serata di lunedì, l’intero territorio regionale; in particolare, dalla mattinata i fenomeni sono stati più diffusi e insistenti soprattutto nella porzione centro-meridionale della regione, con il limite delle nevicate che si è attestato attorno ai 1.000 metri .



Per quanto riguarda gli effetti al suolo, in tutti i fiumi della regione si stanno verificando innalzamenti anche significativi dei livelli idrometrici. Le situazioni più critiche, attualmente, si riscontrano nei piccoli bacini del centro sud, sia a causa degli elevati quantitativi di precipitazione cumulati dalle prime ore della giornata odierna, sia per il mare mosso che tende a ostacolare il normale deflusso delle acque in mare.

Il sindaco di Maltignano (AP) ha emesso l’ordinanza di chiusura totale di un tratto di Via dei Confini, a causa dell’impraticabilità del ponte per l’esondazione del torrente Vibrata. Il Menocchia è tracimato a Cupra Marittima (AP) nei pressi del ponte cosiddetto “dello Spaccetto” (Località Spaccio Ricci), come pure il fosso vicino al paese e, in provincia di Macerata, il Monocchia, alla confluenza col Potenza. Le precipitazioni abbondanti hanno anche causato allagamenti, segnalati alla SOUP (Sala operativa unificata della protezione civile) e ai Vigili del Fuoco, in diverse località della Regione. Nella porzione montana del territorio marchigiano, a Montemonaco (AP), è caduta una valanga che ha isolato la frazione di Foce: i mezzi del Comune stanno lavorando per ripristinare la viabilità. Per quanto riguarda le prossime ore, sulle Marche sono previste precipitazioni diffuse, che tenderanno ad attenuarsi nella seconda parte di mercoledì 2 marzo.

La quota neve propenderà a scendere, portandosi a circa 300 metri nella serata odierna; per la prima parte di mercoledì non si possono escludere locali nevicate anche a quote più basse, specie nel settore settentrionale della regione. Fino alle ore centrali di mercoledì sono inoltre previsti venti forti nord-orientali e mare molto mosso o agitato, con la possibilità di mareggiate lungo tutto il litorale marchigiano. In relazione a queste condizioni di marcato maltempo che persisteranno sulla Regione, la SOUP ha invitato le Province a mantenere attive, per tutta la durata dell’evento, le Sale operative integrate, anche per agevolare gli eventuali interventi di emergenza e per svolgere le attività di supporto e coordinamento sui rispettivi territori.






Questo è un comunicato stampa pubblicato il 01-03-2011 alle 17:56 sul giornale del 02 marzo 2011 - 928 letture

In questo articolo si parla di attualità, regione marche

Licenza Creative Commons L'indirizzo breve è https://vivere.biz/hWp





logoEV