Confartigianato: è nato lo Sportello Impresa per l'emergenza maltempo

confartigianato 07/03/2011 -

Nasce ed è già operativo lo “Sportello Emergenza Maltempo”. Una struttura tempestivamente attivata dalla Confartigianato interprovinciale di Ascoli e Fermo per supportare tutti gli artigiani e le piccole e medie imprese del territorio che si trovano in difficoltà proprio a causa degli eventi meteorologici che in questi giorni hanno colpito l’intera regione.



Lo sportello, come detto, vuole essere una struttura di ausilio a tutte quelle imprese che hanno subìto danni proprio a causa del maltempo e che vogliono segnalare la loro situazione alle istituzioni. Attraverso questa struttura, gli artigiani e le piccole e medie aziende avranno il supporto operativo per poter far sentire la propria voce ed inserire ogni singola problematica in un discorso complessivo, consentendo anche un censimento dettagliato di quelle che sono le imprese danneggiate ed in difficoltà proprio a causa di pioggia ed allagamenti.

Basterà telefonare allo 0736.336402 oppure inviare una e-mail all’indirizzo info@confartigianato.apfm.it per segnalare ogni situazione di difficoltà o di emergenza. “Abbiamo ritenuto doveroso – sottolinea il presidente della Confartigianato di Ascoli e Fermo, Moreno Bruni – muoverci tempestivamente e creare questo ‘Sportello Emergenza Maltempo’ proprio per aiutare chi si ritrova danneggiato e penalizzato da quello che è successo e intende segnalare la propria situazione. Le nostre piccole e medie imprese, già in difficoltà per la crisi economica, non possono essere lasciate da sole proprio in questa fase di ulteriore gravità causata dal maltempo”.

“L’iniziativa nasce – prosegue Bruni - proprio dalle prime segnalazioni che abbiamo già ricevuto, in queste ore, da artigiani e piccoli imprenditori che ci hanno segnalato le difficoltà logistiche create dal maltempo, oltreché, in qualche caso, anche il danno economico subìto. Siamo certi che si stia facendo tutto il possibile per risolvere le diverse problematiche e non vogliamo che vengano dimenticati, per quanto possibile, tutti coloro che sono stati colpiti in maniera anche pesante da quello che è accaduto”. “Oltre a rivolgere un doveroso ringraziamento, - conclude il presidente dell’associazione, Moreno Bruni – chiediamo alle strutture operative che si stanno occupando di arginare i rischi e alle istituzioni tutte di compiere il massimo sforzo per evitare che il Piceno esca ulteriormente penalizzato da questa grave situazione”.






Questo è un comunicato stampa pubblicato il 07-03-2011 alle 09:34 sul giornale del 08 marzo 2011 - 1298 letture

In questo articolo si parla di confartigianato, economia

Licenza Creative Commons L'indirizzo breve è https://vivere.biz/h0I