Asur 13: precisazioni sul reparto di Malattie Infettive dell’Ospedale Mazzoni

1' di lettura 15/03/2011 -

Relativamente alle notizie comparse sulla stampa in merito alla chiusura del reaparto Malattie infettive dell'ospedale Mazzoni e del conseguente trasferimento dei pazienti a Fermo, l'Asur 13 precisa quanto segue.



Non è vero che 400 malati andranno a Fermo, come non è vero che chiude il reparto di Malattie Infettive. Invece, è vero che i malati di malattie infettive della Zona territoriale 13 continueranno ad essere curati dalle Malattie Infettive dell’Ospedale Mazzoni, che vedrà potenziate le possibilità di risposta alle necessità rilevate negli anni. Infatti, in pieno accordo con i medici ed, in particolare, con il Primario Dott. Gobbi, per il quale nutro grande stima ed ammirazione, si è sottoscritto un accordo per riorganizzare l’attività in modo da potenziare tutte le prestazioni in regime di ricovero Day Hospital, le prestazioni di consulenza e di tipo ambulatoriale.

I malati che necessitino di isolamento infettivo avranno a disposizione posti letto riservati allo scopo e saranno trattati dalle Malattie Infettive. Ovviamente, per i pazienti affetti da malattia infettiva gravemente diffusiva di grande complessità saranno adottate tutte le misure indispensabili all’ottimale trattamento, compreso l’eventuale trasferimento in centri specialistici italiani o esteri.






Questo è un comunicato stampa pubblicato il 15-03-2011 alle 19:28 sul giornale del 16 marzo 2011 - 1031 letture

In questo articolo si parla di attualità, asur 13

Licenza Creative Commons L'indirizzo breve è https://vivere.me/iwR