Sestiere di Sant’Emidio, riconferma al vertice di Enrico Fiori e l’insediamento del nuovo direttivo

Daniele Gibellieri 1' di lettura 17/03/2011 -

Il Sestiere di Sant’Emidio, dopo la riconferma al vertice di Enrico Fiori e l’insediamento del nuovo direttivo, ha provveduto come da Statuto, ad indicare quali revisori dei conti titolari il dott. Daniele Gibellieri, quale presidente, l’avvocato Barbara Girolami ed il dott. Giorgio Fiori quali componenti. Se per Giorgio Fiori si è trattato di una conferma, in quanto aveva già svolto lo stesso incarico nel precedente mandato, per l’avvocato Girolami la nomina ha rappresentato un cambio di ruolo poiché nell’ultimo mandato dello steso Enrico Fiori era stata già membro del consiglio direttivo.



La novità tutta nuova è dunque rappresentata da Daniele Gibellieri, apprezzato professionista, molto conosciuto in città, che indubbiamente qualifica la nuova squadra di Fiori che a questo punto, con Barbara Girolami, annovera nel suo staff una significativa “quota rosa”, fatta di ben 4 donne dirigenti che al momento nessun altro Sestiere può vantare.

Nell’apprendere la notizia della sua riconferma Giorgio Fiori si è dichiarato molto soddisfatto, sia per il particolare feeling che da sempre lo lega al dott. Daniele Gibellieri, sia perché non avendo mai digerito l’assurdo e superfluo commissariamento del Sestiere, nonostante bilanci sempre chiusi in attivo, può riprendere il proprio lavoro, da dove era stato interrotto, in un rinnovato clima sicuramente più sereno e collaborativo. In occasione della designazione dei nuovi revisori il capo sestiere ha avuto parole di elogio e di ringraziamento per il dott. Roberto Giovannozzi e per l’avvocato Roberta Dionisi che avevano sapientemente svolto il ruolo di revisori, l’uno come presidente e l’altra come membro titolare, nel mandato decorso.








Questo è un comunicato stampa pubblicato il 17-03-2011 alle 01:47 sul giornale del 18 marzo 2011 - 1306 letture

In questo articolo si parla di attualità, Confcommercio di Ascoli, Sestiere di Sant’Emidio

Licenza Creative Commons L'indirizzo breve è https://vivere.me/izz