Traffico di rottami, 81 persone denunciate

guardia di finanza 25/03/2011 -

Un impianto di trattamento di rottami e 7 automezzi per la raccolta sono stati scoperti e posti a sequestro dagli uomini della Guardia di Finanza di San Benedetto in provincia di Teramo ed Ascoli Piceno.



Le indagini, avviate lo scorso luglio, sono state condotte dalla Guardia di Finanza di San Benedetto coordinata dalla direzione distrettuale antimafia di Ancona.

Secondo quanto accertato dai finanzieri, i tre responsabili dell'impianto di trattamento di rottami della ditta di Monteprandone, autorizzata al recupero dei ridiuti, avrebbero gestito un quantitativo nettamente superiore al limite consentito. Infatti sarebbero stati gestiti abusivamente 3600 tonnellate di rottami, oltre il doppio del limite annuo autorizzato.

Pertanto le Fiamme Gialle hanno sequestrato l'impianto ed i mezzi, oltre denunciato con l'accusa di violazione del testo unico ambientale 81 persone.






Questo è un articolo pubblicato il 25-03-2011 alle 00:23 sul giornale del 25 marzo 2011 - 1096 letture

In questo articolo si parla di cronaca, finanza, Sudani Alice Scarpini, guardia di finanza di san benedetto, rottami

Licenza Creative Commons L'indirizzo breve è https://vivere.biz/iRB