SEI IN > VIVERE ASCOLI > ECONOMIA
comunicato stampa

Quaglietti (Usb): 'Su Manuli è urgente prolungare la cassa integrazione'

2' di lettura
830

Unione sindacale di base

“Chiediamo a tutte le istituzioni locali e nazionali, e a tutte le associazioni categoria, Confindustria compresa, che si impegnino con noi affinché la cassa integrazione per i lavoratori del sito Manuli di Campolungo venga prolungata, dopo la scadenza di settembre. Per evitare la mobilità già annunciata dall’azienda e una nuova catastrofe sociale oltre che umana per il comprensorio piceno.”

Lo afferma Andrea Quaglietti, segretario regionale per il settore privato dell’Unione sindacale di base.“ Non si può lasciare che altre 180 persone vengano di fatto licenziate, come noi purtroppo temevano – spiega Quaglietti – andando ad aggravare ulteriormente il livello di disoccupazione già altimissimo dell’ascolano. Come è stato fatto per altre grandi aziende delle Marche, a Fabriano e non solo, anche per la Manuli Regione ed altri si devono impegnare per ottenere almeno questo risultato, a tutela non solo di operai e famiglie in enormi difficoltà ma dell’economia stessa, generale di tutto il territorio.”

Il segretario USB risponde anche al presidente di Confindustria Ascoli, Bruno Bucciarelli : “Ha detto che l’azienda rispetta i patti, quando invece non l’ha fatto. E non si accorge nemmeno che il gruppo milanese sta smantellando per pezzo per pezzo lo stabilimento ascolano, senza neppure comunicarglielo . E poi – aggiunge Quaglietti - Confindustria doveva essere proprio il soggetto garante degli accordi del novembre 2009, che portarono al mantenimento di almeno una parte dell’attività produttiva. Ora cosa farà ?”. A Roma, non al ministero, ma presso un ufficio di un centro congressi il 30 maggio si terrà un incontro fra le parti. Successivamente, l’Unione sindacale di base terrà una nuova assemblea dei lavoratori davanti i cancelli della Manuli, ad Ascoli. Info : 0736256243



Unione sindacale di base

Questo è un comunicato stampa pubblicato il 23-05-2011 alle 19:13 sul giornale del 24 maggio 2011 - 830 letture