Perde la patria potestà ma si riprende il figlio con la forza, arrestato

arresto 1' di lettura 09/06/2011 -

Il Tribunale dei minori di Ancona gli sospende la patria potestà e lui, in attrito con la moglie per la separazione, decide di prendersi il figlio di sei anni. Arrestato con l'accusa di sottrazione di minore aggravata da minacce e stalking.



E' quanto accaduto ad Ascoli Piceno ad un ristoratore di 40 anni che ha deciso di presentarsi davanti la scuola del figlio per portarlo via con sè, nonostante il gip aveva stabilito che l'uomo non può avvicinarsi alla moglie ed al figlio. La causa di tutto, vari episodi di stalking a danno della ex moglie.

Una volta a scuola, invitato dalle maestre ad andarsene perchè non può avvicinarsi al figlio, l'uomo ha minacciato e strattonato una delle maestre. Così le educatrici, per evitare di spaventare i bambini e che la vicenda degenerasse, hanno lasciato che il 40enne prendesse il bimbo ma hanno allertato immediatamente i Carabinieri.

Giunti a casa del ristoratore, i militari hanno tratto in arresto l'uomo ed hanno accompagnato il bambino dalla madre.






Questo è un articolo pubblicato il 09-06-2011 alle 17:28 sul giornale del 10 giugno 2011 - 1115 letture

In questo articolo si parla di cronaca, carabinieri, ascoli piceno, Sudani Alice Scarpini, stalking, sottrazione di minori

Licenza Creative Commons L'indirizzo breve è https://vivere.me/lRx





logoEV
logoEV