SEI IN > VIVERE ASCOLI > POLITICA
comunicato stampa

Allevi (Pd): 'A quando una seria pianificazione della città?'

2' di lettura
672

Partito Democratico

Si è da poco inaugurato il nuovo parcheggio, realizzato nelle vicinanze del Tribunale in un un'area che, dato il notevole valore archeologico, avrebbe meritato ben altra destinazione.

Sul punto leggo con soddisfazione quanto denunciato dai Consiglieri Comunali di opposizione e non posso che condividere tutte le loro critiche e perplessità. Quello che intendo evidenziare ,però, non è tanto la singola opera realizzata ma la conferma ulteriore di una totale mancanza, da parte della amministrazione Castelli, di un piano organico ed armonico della sosta e del traffico, capaci di favorire lo sviluppo del Centro Storico come luogo abitabile, come bene culturale e monumentale e come risorsa capace di dare impulso a nuove modalità di sviluppo economico.

Tutte le città d'arte ne sono dotate! Fare un ulteriore parcheggio all'interno del Centro Storico( peraltro caratterizzato da un orribile muro in cemento armato) avrebbe un senso solo se ciò contribuisse a liberare le piazze ed i monumenti da un vincolo di sosta sempre più invasivo, al punto tale che sono state occupate anche le carreggiate delle strade. Diversamente si determina solo un inutile ,ulteriore carico di traffico all'interno di un'area sensibile e delicata come il Centro Storico, ennesimo regalo alla SABA!

E' tempo che il Sindaco Guido Castelli, invece di sporadici interventi tampone, del tutto scollegati fra loro,doti la città di un nuovo piano traffico( per non dire di un piano sosta finalmente libero dalla SABA!), troppe volte promesso e mai realizzato, capace di favorire l'estensione delle aree pedonali del Centro Storico, la fruibilità turistica del grandioso patrimonio architettonico e monumentale della città,lo sviluppo delle attività commerciali e il diritto all'aria pulita dei cittadini. Ascoli è certamente una città in difficoltà ma una buona amministrazione dovrebbe quantomeno favorire la riscoperta delle ricchezze del suo passato e da lì trarne forza per pensare il suo futuro.



Partito Democratico

Questo è un comunicato stampa pubblicato il 09-10-2011 alle 22:39 sul giornale del 10 ottobre 2011 - 672 letture