La Provincia punta sull’innovazione, un progetto rivolto alle imprese locali

3' di lettura 22/12/2011 -

Il nuovo progetto per l’innovazione delle imprese picene, promosso dalla Provincia è stato presentato ieri, ad Ascoli nella sede di Confindustria, dal Presidente Piero Celani insieme alla Dirigente del Servizio Formazione Professionale e Politiche Attive del Lavoro dott.sa Matilde Menicozzi. A fare gli onori di casa, il Presidente di Confindustria Ascoli dott. Bruno Bucciarelli che, dinanzi a numerosi imprenditori e consulenti, ha sottolineato l’impegno profuso da parte di Assindustria per allargare il novero dei destinatari dell’intervento della Provincia , includendo anche le imprese del Piceno con più di 250 dipendenti.



“Si tratta di un’idea progettuale importante che si rivolge a tutte le realtà produttive locali, nessuna esclusa – ha dichiarato il dott. Bucciarelli – in tale direzione, desidero ringraziare i vertici della Provincia per l’attenzione e la disponibilità dimostrate verso il nostro territorio che necessita di un forte sostegno e di sempre nuove idee legate, particolarmente, all’innovazione e alla modernizzazione. Per quanto concerne il progetto, invito le imprese a ragionare in termini di rete e di sinergia con l’obiettivo di settorializzare le offerte, incrementando così la qualità e il valore degli interventi programmati da parte delle aziende ammesse all’iniziativa”.

La dott.sa Menicozzi ha spiegato aspetti e obiettivi dell’intervento finanziato dal FSE che prevede un incentivo di 15 mila euro alle imprese (durata 6 mesi) per assumere consulenti o società o organismi di ricerca in diversi campi quali: marketing, comunicazione, imprenditorialità, ricambio generazionale, internazionalizzazione, organizzazione, produzione logistica e commerciale, design, amministrazione, finanza e controllo, sicurezza e ambiente.

“La Provincia erogherà a ogni impresa, ammessa al progetto, fino a 15 mila euro pari al 75% delle spese ammissibili – ha dichiarato la dott.sa Menicozzi - vorrei ricordare che la presentazione delle domande deve avvenire rigorosamente attraverso il sistema informatico regionale SIFORM, per questo invito gli interessati ad essere celeri e puntuali, per evitare disguidi”.

“Auspicio che si possano spendere tutte le risorse comunitarie a disposizione in modo da incentivare la competitività, l’efficienza tecnologica, i processi produttivi e l’organizzazione non solo delle micro e medie imprese, come inizialmente previsto dal bando, ma anche delle realtà produttive più grandi purché abbiano sede operativa nel Piceno. – ha sottolineato il Presidente Celani - Per la prima tranche del progetto sono a disposizione 1 milione e 300 mila euro, ma a breve tale somma potrà essere raddoppiata in modo da sovvenzionare oltre 200 progetti in tale direzione sarebbe opportuno che più imprese si mettano in rete per creare un’autentica filiera del sapere e dell’innovazione con una sicura ricaduta favorevole per tutto il territorio”.

L’avviso pubblico della misura è consultabile sul sito istituzionale della Provincia all’indirizzo www.provincia.ap.it; mentre il termine per presentare le domande è fissato per venerdì 10 febbraio 2012.

Per ulteriori informazioni è possibile scrivere ai seguenti indirizzi di posta elettronica: carla.urbani@provincia.ap.it; ernestina.rubatti@provincia.ap.it; simona.dibella@provincia.ap.it; barbara.carassi@provincia.ap.it. o chiamare i numeri 0736/277 – 477 – 423 - 426.








Questo è un comunicato stampa pubblicato il 22-12-2011 alle 12:23 sul giornale del 23 dicembre 2011 - 737 letture

In questo articolo si parla di politica, ascoli piceno, provincia di ascoli piceno

Licenza Creative Commons L'indirizzo breve https://vivere.me/tgv





logoEV
logoEV