Selecontrollori di cinghiali: iscrizione nel registro entro il 6 febbraio

cinghiale 2' di lettura 31/01/2012 - La Provincia rende noto che è stato ufficialmente istituito il “Registro degli Operatori Faunistici”, previsto dal regolamento provinciale sulla “Gestione faunistico - venatoria degli ungulati”.

L’iscrizione è indispensabile per esercitare l’attività di selecontrollo del cinghiale. Pertanto si raccomanda ai soggetti abilitati prima del 2012 (oltre 300) ed a quelli (114) che hanno frequentato l’ultimo corso (conclusosi gennaio scorso), di presentare specifica domanda di adesione, scaricabile dal sito istituzionale dell’Ente www.provincia.ap.it, insieme al modulo di richiesta del duplicato dell’abilitazione (qualora smarrita).

Si ricorda a chi fosse interessato a partecipare, previa convocazione, alle imminenti battute di selecontrollo del cinghiale, previste nel mese di febbraio, di iscriversi entro lunedì 6. Per tutti gli altri le iscrizioni non hanno scadenza di termini.

“E’ bene ricordare che il conseguimento dell’abilitazione a selecontrollore non consente automaticamente l’iscrizione nel registro degli operatori Faunistici – afferma la Dirigente del Servizio Risorse Naturali Avv. Anna Maria Lelii - pertanto è un onere per ciascun abilitato effettuare tale iscrizione compilando un apposito modulo cartaceo da presentare presso i nostri uffici. Vorrei inoltre sottolineare che la Provincia, in ossequio al proprio Regolamento sulla “Gestione faunistico-venatoria degli ungulati”, può avvalersi della collaborazione degli Operatori iscritti nel registro, coordinati dal personale di vigilanza e secondo i criteri che riterrà consoni adottare, solo qualora ne ricorrano i presupposti normativi”.

“Si conferma, ancora una volta, l’impegno della Provincia per una problematica così sentita nel nostro territorio e in particolare nell’entroterra Piceno – dichiara l’Assessore Aleandro Petrucci – l’istituzione di un registro degli Operatori Faunistici rappresenta infatti un’ulteriore garanzia di qualità e di buon operato dell’Ente sempre a tutela dell’ambiente, della fauna selvatica e della sicurezza dei centri abitati, soprattutto delle zone montane”.

Per ogni informazione utile è possibile rivolgersi al Servizio Provinciale “Risorse Naturali Caccia e Pesca” (Via Marche - 63100 Ascoli Piceno) o chiamando i numeri 0736/277713 e 704.






Questo è un comunicato stampa pubblicato il 31-01-2012 alle 13:58 sul giornale del 01 febbraio 2012 - 2287 letture

In questo articolo si parla di attualità, ascoli piceno, provincia di ascoli piceno

Licenza Creative Commons L'indirizzo breve è https://vivere.me/uBz





logoEV
logoEV