Neve, Ameli: 'debacle amministrativa di Castelli'

Francesco Ameli 3' di lettura 06/02/2012 - Le foto del sindaco di Ascoli Piceno Guido Castelli e quella di Alemanno a Roma, hanno lo stesso scopo: distrarre i cittadini dai problemi dovuti alla mancanza di pianificazione, quasi a voler nascondere un sincero “arrangiatevi” nell’andare in giro con marciapiedi non puliti, nel girare su strade che sono piste da sci.

E’ da almeno una settimana che tutti noi sapevamo dell’evento nevoso anche ad Ascoli Piceno, ma nella nostra città c' stato un vero fallimento amministrativo. In situazioni di difficoltà come questa, è giusto che ognuno si rimbocchi le maniche e si preoccupi dei propri spazi, ma è altrettanto vero che le strade interne ed esterne,i marciapiedi , come anche i mezzi spalaneve e spargisale sono stati dimenticati da un’amministrazione impreparata.

Chi è che deve pulire i marciapiedi e le strade? Chi deve farlo se non il servizio pubblico? E’ compito dell’amministrazione comunale o devono essere prima i cittadini a farlo? Sarebbe interessante capire le risposte sincere del sindaco Castelli, il quale farebbe bene a risolvere le problematiche vere di queste ore piuttosto che pubblicare foto in posa con la pala in mano.

Quanti spazzaneve e spargisale abbiamo visto nel nostro comune in azione? L’impressione che molti cittadini hanno avuto è che il comune fosse sprovvisto di questi mezzi visto che i marciapiedi sono stati puliti da ragazzi volontari, che hanno aiutato il lavoro dei bravi tecnici operatori comunali, i quali però si sono trovati senza una adeguata guida amministrativa.

Dopo più di 72 ore finalmente dal comune è stato comunicato un numero telefonico per poter coordinare tutte le persone volontarie che per sopperire alla mancanza dell'amministrazione vogliono rendersi utili per ripulire la città. Era doveroso organizzarsi prima, ma questa non è che l'ennesima testimonianza dell'impreparazione e della conseguente bocciatura di questa amministrazione, che nei momenti importanti non è presente in maniera adeguata.

Le domande purtroppo sono tante: come mai non è stato istituito un comitato operativo comunale ad hoc per la situazione soprattutto in virtù del fatto che altri comuni marchigiani lo hanno fatto? Perché le scuole nonostante le previsioni venerdì sono state lo stesso aperte? Chissà se anche sulla questione scolastica il sindaco voleva emulare nuovamente il fallimentare Alemanno.

La triste realtà è che il sindaco e la sua giunta si sono mossi troppo tardi, oltretutto in maniera impreparata, non riuscendo quindi ad intervenire immediatamente ed efficacemente. Gli spazzaneve per una situazione difficoltosa come questa erano pochi, sarebbe stato gesto normale dell’amministrazione utilizzare anche dei mezzi privati come hanno fatto molti comuni anche della nostra provincia. E che non ci venga detto che non c’erano sono i soldi visto che ne vengono spesi tantissimi per giornalini, rotatorie ed auto di rappresentanza.

Ma se la città è stata lasciata allo sbando perché si è preferito agire sulle frazioni, come mai molti cittadini (tra cui anche molti bisognosi) abitanti proprio nelle zone esterne alla città hanno lamentato dell’assenza della manutenzione stradale, che è prerogativa del comune quando ci sono fenomeni nevosi? Sorge il lecito dubbio che anche nelle frazioni la debacle è stata su tutti i fronti.

Purtroppo però i problemi non sono finiti qui, già la scorsa notte le strade erano lastre di ghiaccio e molte sono state le macchine che hanno slittato sull’asfalto, mettendo a rischio anche l’incolumità dei passanti. Ancora una volta, come mai non è stato messa una adeguata quantità di sale sulle strade? E’ finito o sono state previste scorte troppo piccole?

La situazione è grave, e non si può pensare di far finta di nulla. Bastava prevenire, ma ancora una volta tutto ciò non è stato fatto, lasciando la città in balia dei fatti.


da Francesco Ameli
Segretario Provinciale Giovani Democratici




Questo è un comunicato stampa pubblicato il 06-02-2012 alle 19:08 sul giornale del 07 febbraio 2012 - 1100 letture

In questo articolo si parla di politica, partito democratico, ascoli piceno, neve, giovani democratici, guido castelli, francesco ameli, segretario provinciale giovani democratici

Licenza Creative Commons L'indirizzo breve è https://vivere.me/uSX





logoEV
logoEV