Confcommercio: buste paga piu' pesanti per la vigilanza privata

Soldi 1' di lettura 16/02/2012 - Buste paga più pesanti anche per i lavoratori degli Istituti di vigilanza privata. La Confcommercio Picena, dopo gli accordi già definiti da Gennaio per i lavoratori del commercio, turismo e servizi, lo scorso 1° Febbraio ha siglato, in rappresentanza anche delle Federazioni Nazionali datoriali Federsicurezza, ANIVP, Assvigilanza e Univ, un nuovo protocollo con i sindacati dei lavoratori, specifico per le imprese di vigilanza privata (che hanno un loro contratto nazionale di lavoro) che porterà più soldi ai lavoratori delle stesse imprese.

Con un tale accordo infatti si garantisce ai predetti lavoratori, la tassazione ridotta al 10%, che va ad incidere sulle componenti accessorie della retribuzione (straordinario, festività lavorate, permessi non goduti ecc. ad esclusione del lavoro notturno) a fronte di incrementi di produttività ed in generale del miglioramento della competitività aziendale.

“L’accordo – evidenzia il direttore Giorgio Fiori – interessa diversi lavoratori del territorio in quanto le imprese di vigilanza con sede in provincia di Ascoli Piceno, sono 8 ed è questo un settore che può avere buoni sviluppi anche occupazionali, in considerazione della sempre maggiore necessità di sicurezza e del valido supporto che le imprese private possono svolgere verso gli apparati pubblici”.

“L’accordo – conclude Fiori – che ovviamente ha valenza per le sole imprese associate a Confcommercio, rappresenta comunque una sorta di boccata d’ossigeno per i lavoratori di quelle stesse imprese, utile ad incrementare il loro potere d’acquisto in un momento economico piuttosto difficile e senza far crescere il costo del lavoro per le imprese”.






Questo è un comunicato stampa pubblicato il 16-02-2012 alle 11:36 sul giornale del 17 febbraio 2012 - 1193 letture

In questo articolo si parla di economia, Confcommercio di Ascoli

Licenza Creative Commons L'indirizzo breve è https://vivere.biz/vh0





logoEV