Caso Rea, il gip nega i domiciliari a Parolisi

salvatore parolisi e melania rea 1' di lettura 20/02/2012 - Salvatore Parolisi attenderà l'esito del processo a suo carico nel carcere di Castrogno a Teramo.

Questa è la decisione del gip, Marina Tommolini, che ha respinto la richiesta di arresti domiciliari avanzata dai legali del caporalmaggiore accusato di aver ucciso la moglie Melania Rea nell'aprile dello scorso anno.

La motivazione si basa sulla necessità della custodia cautelare in carcere per la gravità del reato commesso e per una sorta di opportunità rispetto al rapporto con la figlia Vittoria, dato che Parolisi viene accusato di aver ucciso la mamma.

Lo stesso gip dovrà valutare la possibilità di concedere al caporalmaggiore la celebrazione del processo per uxoricidio pluriaggravato con il rito abbreviato condizionato ad una "super perizia".






Questo è un articolo pubblicato il 20-02-2012 alle 18:58 sul giornale del 21 febbraio 2012 - 743 letture

In questo articolo si parla di cronaca, francesca morici, san benedetto del tronto, melania rea, salvatore parolisi

Licenza Creative Commons L'indirizzo breve è https://vivere.me/vtQ