Foibe: partecipata fiaccolata attraversa il centro di Ascoli

fiaccolata ad ascoli 2' di lettura 26/02/2012 - Si è svolta sabato 25 febbraio, la “Fiaccolata del Ricordo” per i Martiri delle Foibe indetta da CasaPound Marche e inizialmente prevista per l’11 Febbraio, quando le abbondanti nevicate impedirono la manifestazione.

Un corteo silenzioso e marziale, che ha visto la partecipazione di quasi 200 persone, si è snodato per le vie di Ascoli Piceno partendo dalla Stazione Ferroviaria per giungere a Piazza Del Popolo dove una suggestiva fumogenata tricolore ha chiuso l’iniziativa.

Alla fiaccolata hanno preso parte anche il Blocco Studentesco, La Destra e la Giovane Italia, tutti dietro ad un unico striscione che recitava: “FOIBE: PAGINE STRAPPATE DI UN LIBRO MAI SCRITTO” che apriva il corteo seguito dalle bandiere di Istria, Fiume e Dalmazia e decine di tricolori che insieme alle torce luminose creavano un’atmosfera emozionante.

“C’è una parte di Italia e delle Marche in particolare – afferma Giorgio Ferretti, responsabile regionale di CasaPound – che non vuole dimenticare la tragedia delle Foibe. Dopo anni di oblio e di minimizzazioni di un genocidio che costò la vita a decine di migliaia di italiani, impegnarsi per tenere viva la memoria di quei fatti è un dovere. Purtroppo, però, a quasi otto anni dalla legge che ha istituito il giorno del ricordo, assistiamo a una nuova ondata di negazionismo strisciante, che trova breccia nell’insipienza, quando non nella vera e propria complicità, delle istituzioni”.

“Non è il caso di Ascoli per fortuna – continua Ferretti – dove l’amministrazione inaugurerà una Piazza per i Martiri delle Foibe e soprattutto dove circa 200 giovani e meno giovani sono in piazza con le proprie fiaccole per tenere vivo il ricordo di una tragedia per troppo tempo taciuta da chi ci ha governato e che qualcuno vorrebbe colpevolmente dimenticare. E’ un segnale molto importante.”

Diversi anche i rappresentanti politici che non sono voluti mancare alla manifestazione, tra gli altri: Giulio Natali (consigliere regionale), Mirko Petracci e Marco Fioravanti (consiglieri comunali). Dopo la fiaccolata, i militanti di CasaPound Italia hanno deposto un mazzo di fiori al Monumento ai Caduti di Piazza Roma per concludere un’intensa giornata di impegno e sentito ricordo.








Questo è un comunicato stampa pubblicato il 26-02-2012 alle 15:04 sul giornale del 27 febbraio 2012 - 979 letture

In questo articolo si parla di attualità, casa pound

Licenza Creative Commons L'indirizzo breve è https://vivere.me/vJG