Progetto PartecipAttivi al via

centro servizi volontariato 3' di lettura 05/04/2012 - Investire sulla formazione e sul coinvolgimento nel lavoro sociale di venti giovani laureati per costruire percorsi di cittadinanza attiva, di consapevolezza diffusa sui fenomeni della grave marginalità sociale, dello sfruttamento e della violenza che soprattutto i giovani immigrati si trovano a vivere e subire: è questa la sfida che la Fondazione Cassa di Risparmio di Ascoli Piceno ha scelto di sostenere collaborando con l’Associazione On the Road per la realizzazione del progetto “Partecipattivi”.

In linea con le Raccomandazioni del Consiglio di Europa del 2002 sull’educazione dei giovani e in particolare sull’educazione alla cittadinanza democratica, “Partecipattivi” individua nel cosiddetto “terzo settore” il luogo più efficace per il riconoscimento e la sperimentazione del ruolo di cittadini attivi e lo propone come lo spazio di interazione dei giovani coinvolti nel progetto con la comunità locale. L’obiettivo è stimolarli a lavorare per la promozione della solidarietà e del rispetto dei diritti umani mentre acquisiscono competenze da spendere nel mondo del lavoro.

Il progetto PARTECIPATTIVI è la dimostrazione di come opera il Terzo Settore della nostra Comunità e di come, attraverso la realizzazione di sinergie e di collaborazioni, produce valore. Infatti, da un lato, la Fondazione ha fissato le aree di intervento (grazie all’analisi dei bisogni del territorio ed al colloquio con la comunità), determinato gli stanziamenti per gli interventi (lavorando per produrre il reddito necessario), emanato un avviso per la presentazione di progetti (definendone le caratteristiche), dall’altro, l’Associazione On The Road, ha partecipato all’avviso presentando il progetto PARTECIPATTIVI, mettendo a disposizione le proprie professionalità, le proprie competenze e la propria capacità organizzativa.

Il progetto intende inoltre coinvolgere Enti Locali, Forze dell’Ordine, ASL, Ambiti territoriali, mondo delle imprese, centri per l’impiego, associazioni di categoria, organizzazioni no profit, Università e comunità di migranti, attraverso momenti di sensibilizzazione e di dibattito pubblico su problematiche presenti nel territorio provinciale per costruire interventi di mediazione e di integrazione sociale.

Tutte le attività previste dal progetto sono tese a far acquisire ai partecipanti esperienze e competenze utili sia per definire la propria professionalità futura e sia per la costruzione di una comunità locale più consapevole e tollerante. Concretamente si tratta di un percorso di formazione personalizzato e successivo stage, di una work experience presso l’associazione On the Road e della messa in campo di interventi di comunità territoriale (incontri di animazione, eventi specifici di sensibilizzazione sul territorio, seminari/convegni tematici). Al termine della work experience, l’associazione potrebbe decidere di inserire nell’organico alcuni dei partecipanti. Per tutto il periodo di work experience viene garantita la copertura assicurativa e l’erogazione di una indennità oraria.

Il progetto si sviluppa su un periodo di quindici mesi e si rivolge a venti giovani nella fase formativa (aula e stage) e 15 nella fase della work experience. Possono partecipare persone italiane e straniere, di età compresa tra i 23 e i 35 anni, residenti o domiciliati nella Provincia di Ascoli Piceno e laureati (o che abbiano conseguito un titolo equipollente).

Per partecipare basta inviare, cliccando sulla pagina Partecipattivi del sito www.ontheroadonlus.it, una scheda di partecipazione corredata di curriculum vitae e lettera di presentazione entro il 15 aprile.






Questo è un comunicato stampa pubblicato il 05-04-2012 alle 15:18 sul giornale del 06 aprile 2012 - 974 letture

In questo articolo si parla di attualità, ascoli piceno, Csv Ascoli Piceno

Licenza Creative Commons L'indirizzo breve è https://vivere.me/xqH





logoEV