'Giovani consumatori nel web': al via la campagna web 2.0 promossa dal Ministero e Unioncamere

Internet 1' di lettura 06/04/2012 - E-mail sospette, virus traditori, venditori fantasma, siti “tarocchi” di istituti di credito possono trarre in inganno anche il più esperto dei cybernauti.

Unioncamere e il Ministero dello sviluppo economico corrono ai ripari con il progetto “Giovani consumatori nel web”, finalizzato a rendere i ragazzi – ma anche gli adulti – maggiormente consapevoli dei rischi in cui possono incorrere quando acquistano on line beni e servizi e quando scambiano informazioni attraverso la Rete. A partire dal 15 marzo, il progetto lancerà una campagna informativa sul web, con l’obiettivo di raggiungere i navigatori attraverso i social network e i motori di ricerca più popolari.

Tra questi, non poteva mancare Facebook, dove è stata aperta la fan page “Giovani consumatori nel web” nella quale sarà possibile trovare l’Abc della navigazione sicura. Nella pagina gli utenti potranno condividere articoli, link, consigli e approfondimenti per imparare a navigare e acquistare on line evitando inganni e raggiri e proteggendo il computer dai temutissimi virus che potrebbero danneggiarne i dati in maniera irreversibile. Ma non basta.

Gli utenti della Rete saranno anche informati attraverso annunci nelle pagine di ricerca di Google e banner nei siti più frequentati dai ragazzi. Sempre grazie al progetto “Giovani consumatori nel web” è stata realizzata la guida “Naviga senza rischi. Leggi questa guida!” disponibile on line su unioncamere.gov.it. E’ inoltre in corso un’attività formativa ad hoc per i docenti appartenenti ad istituti di istruzione secondaria selezionati attraverso un bando, con l’obiettivo di metterli in condizione di informare le proprie classi sul tema






Questo è un comunicato stampa pubblicato il 06-04-2012 alle 17:51 sul giornale del 07 aprile 2012 - 941 letture

In questo articolo si parla di attualità, internet, unioncamere, ragazza internet

Licenza Creative Commons L'indirizzo breve è https://vivere.me/xuF