Ente Quintana: biglietti, invariato il prezzo del biglietto

Quintana di Ascoli 2' di lettura 07/04/2012 - Il Consiglio dell'Ente Quintana, nell'ultima seduta, ha affrontato numerosi, importanti, punti all'ordine del giorno. Nell'ambito dell'analisi del bilancio di previsione, il Consiglio ha deciso di procedere con scelte in linea con l'attuale situazione di crisi economica. In tale ottica, si è deliberato di confermare gli stessi prezzi dei biglietti dello scorso anno anche per le Giostre di luglio e agosto 2012, senza alcun aumento.

Il prossimo 16 aprile, sarà ad Ascoli, per il primo sopralluogo al Campo Giochi, il tecnico Fise/Unire incaricato di verificare lo stato del terreno. In tal senso, su disposizione del sindaco Castelli, il dirigente preposto, l'ingegner Weldon, ha già provveduto al completamento dei lavori per una prima manutenzione della pista di gara. Nel corso della seduta, sono stati esaminati e respinti tutti i ricorsi presentati dai Sestieri in relazione ai provvedimenti disposti dall'apposita commissione tecnica preposta al controllo del corteo storico. Il Presidente dell'Ente si è riservato di rispondere ad ogni singolo Sestiere ricorrente. Altro argomento trattato nella corposa riunione del Consiglio dell'Ente, quello della modalità di partecipazione dei Castelli alle edizioni 2012 della Quintana di Ascoli. A tal proposito, si terrà una specifica riunione con il coordinatore dei Castelli, Giuseppe Amatucci, e con tutti i rappresentanti dei Comuni per chiarire ogni aspetto della partecipazione al corteo storico (dal numero dei partecipanti ai contributi economici).

Il Consiglio dell'Ente ha anche deliberato di dare mandato all'assessore comunale Cesare Celani, insieme al Rettore ed al coreografo, per la revisione del regolamento relativo alle trasferte ed alle esibizioni della Quintana, anche per ciò che riguarda le trasferte dei singoli Sestieri. Nell'ottica di ottimizzare le risorse e garantire a tutti i Sestieri un incremento del contributo economico, nonostante la situazione di difficoltà, il Consiglio ha deciso di suddividere tra tutti i Sestieri la somma che negli anni passati era destinata ai premi per il primo ed il secondo classificato nelle due Giostre. In tal senso, il vero premio resterà il Palio, con il suo alto valore artistico, mentre ogni Sestiere otterrà un contributo leggermente maggiore rispetto al passato (da 19mila a 20mila euro). L'Ente Quintana continuerà, comunque, a coprire tutte le spese relative ad affitto delle sedi, gestione del campo, assicurazioni ed altro.






Questo è un comunicato stampa pubblicato il 07-04-2012 alle 18:34 sul giornale del 10 aprile 2012 - 954 letture

In questo articolo si parla di Quintana di Ascoli