Quintana 2012: respinti i ricorsi di Porta Tufilla e Porta Solestà relativi all’edizione di luglio

Quintana di Ascoli 2' di lettura 27/11/2012 - La bocciatura dei ricorsi dei sestieri di Porta Tufilla e Solestà, la ratifica delle sanzioni proposte dalla commissione disciplinare, l’approfondimento sulle attuali concessioni degli immobili comunali per le sedi dei Sestieri e annunciata la candidatura di Ascoli a sede dei Campionati italiani sbandieratori di serie, dopo il riconoscimento di Città europea dello sport: queste le principali decisioni assunte dal Consiglio dell’Ente Quintana nella seduta di ieri, lunedì 26 novembre.

Per quel che riguarda i ricorsi, presentati da Porta Tufilla e Porta Solestà e relativi all’edizione di luglio della Quintana 2012, dopo attento esame, il Consiglio ha deciso di respingere entrambi, con votazione unanime, comminando un’ammenda di 250 euro sia per Porta Tufilla che per Porta Solestà per il comportamento tenuto durante la giostra, ritenuto non consono e contrario rispetto ai regolamenti vigenti. Si è passati, quindi, all’approvazione dell’assestamento di bilancio 2012. A seguire, su indicazione del collegio dei revisori dei conti, si è affrontato il tema delle attuali concessioni degli immobili comunali per le sedi di sestiere.

Dopo ampia ed attenta disamina, il Consiglio ha preso atto delle osservazioni dei revisori ed ha stabilito di definire una ricognizione sull’attuale realtà delle sedi, per poi assumere tutti i necessari atti conseguenti. E’ stato poi esaminato l’operato della commissione disciplinare riguardo il comportamento dei figuranti durante le edizioni 2012 della Quintana. Il Consiglio ha preso atto del lavoro svolto e della documentazione fornita ed ha confermato le sanzioni proposte dalla commissione stessa.

Per alcuni casi specifici, sarà interessato il collegio dei probiviri, riguardo comportamenti ritenuti non consoni all’immagine della rievocazione storica. Il sindaco e presidente dell’Ente, Guido Castelli, ha anche annunciato, insieme all’assessore Brugni, l’ipotesi di presentare la candidatura di Ascoli quale sede dell’edizione 2013 dei campionati italiani sbandieratori di serie A, anche a seguito del riconoscimento per Ascoli di Città europea dello sport. .






Questo è un comunicato stampa pubblicato il 27-11-2012 alle 20:07 sul giornale del 28 novembre 2012 - 811 letture

In questo articolo si parla di attualità, Quintana di Ascoli

Licenza Creative Commons L'indirizzo breve https://vivere.me/GAh