E' nato il confshopping di Confcommercio per arginare la crisi dei consumi

confshopping 2' di lettura 16/12/2012 - “La grave crisi economica e dei consumi in atto, sta mettendo a dura prova la sopravvivenza della maggior parte delle attività commerciali, soprattutto quelle che propongono beni più voluttuari quali ad esempio abbigliamento, calzature e preziosi."

"Ma se il commercio tradizionale è in crisi profonda, si sta assistendo ad un vero e proprio boom del commercio elettronico, in continua crescita in Italia (nel solo anno 2011 si è incrementato del 32% per un totale di transazioni paria 18,970 milioni di euro) ma anche in provincia di Ascoli Piceno (solo ad Ascoli risultano operanti ben 67 imprese di commercio elettronico) che non risentono assolutamente della crisi. Il commercio dunque, per motivi diversi e non solo economici, sta cambiando ed allora la Confcommercio, di concerto con l’Ente Camerale, ha ben pensato di stimolare le proprie imprese a “Cambiare il Commercio…Quando il Commercio Cambia”.

Con questa premessa del direttore Giorgio Fiori la Confcommercio ha presentato, di concerto con il neo presidente provinciale Fausto Calabresi il portale www.confshopping.com, costruito dalla stessa Associazione, “per consentire – come ha sottolineato lo stesso Calabresi - alle imprese del terziario della provincia di Ascoli Piceno, di promuovere le loro attività ed i loro prodotti ad una clientela molto più vasta (potenzialmente illimitata) rispetto a quella normalmente raggiungibile attraverso la rete di vendita tradizionale”.

“L’iniziativa – ha sottolineato Idolo Proietti- si differenzia dalle tante altre analoghe che sfruttano il web e che vengono proposte con cadenza pressoché quotidiana alle stesse imprese da diversi operatori (alcuni per la verità anche improvvisati), in quanto la gestione è curata in toto dalla stessa Confcommercio con dunque le più ampie garanzie ed il commerciante non ha alcun impegno, se non quello di scegliere i prodotti da mettere in rete”.

In pratica il servizio, gestito dalla dott.ssa Anna Malatesta è all-inclusive poiché gli operatori dell’Associazione pensano a tutto, dalla fotografia digitale degli articoli, alla descrizione degli stessi in italiano ed inglese, alla consulenza, al supporto tecnico e soprattutto agli aspetti più onerosi e cioè la gestione degli ordini, l’assistenza telefonica e la spedizione. Il tutto a costi oltremodo contenuti, sia per i canoni di adesione che per le convenzioni, con sconti specifici per le imprese associate a Confcommercio.

L’adesione all’iniziativa è piuttosto semplice poiché è sufficiente contattare gli uffici Confcommercio (anche tramite il sito internet www.confcommercio-ap.it) esprimere il proprio interesse, per poi essere ricontattati dagli esperti della stessa Associazione per l’attivazione della vendita on line.






Questo è un comunicato stampa pubblicato il 16-12-2012 alle 18:31 sul giornale del 17 dicembre 2012 - 978 letture

In questo articolo si parla di economia, Confcommercio di Ascoli, confshopping

Licenza Creative Commons L'indirizzo breve è https://vivere.me/Hln





logoEV
logoEV